Reggio Calabria
 

Motta San Giovanni (RC), Crea (Ancadic): “Focolaio Covid nella frazione di San Basilio, occorre dichiarare la 'zona rossa'”

"Di fronte ad una grave e perdurante situazione di emergenza sanitaria determinata dal Covid-19 che nella giornata dello scorso 6 gennaio ha visto l'incremento dei casi positivi al COVID-19 all'interno del nostro Comune, ove in particolare sembra essersi sviluppato un focolaio nella frazione di San Basilio, l'attenzione è stata spostata sulle attività volte ad individuare precocemente soggetti positivi al Covid-19 ma senza sintomi specifici, ovvero sui 'tamponi. Clamoroso! Si plaude pure 'a questa iniziativa e non si tiene conto che è un obbligo conseguenziale all'incremento del Covid localizzato in quella zona. Per quanto abbiamo letto colpisce che nessun accenno viene fatto sulle probabili cause che hanno determinato questo aumento di contagi. Col passaparola si è saputo che anche quest'anno a Motta SG non è venuta meno la tradizione delle "frittole", evento legato al momento di incontro tra amici e parenti, sempre col passaparola i momenti di incontro sarebbero stati tre. Pur in assenza di certezze, visto che l'incremento è localizzato in quella zona non bisogna andare tanto lontano per una correlazione sull'insorgenza dell'aumento dei contagi.

"Ancora di più colpisce che durante le festività natalizie come prescritto dai Decreti a pranzo il numero dei familiari non doveva essere superiore a sei persone e paradossalmente registriamo che nello stesso periodo di festività si permettono questi eventi che prevedono come anzi detto la presenza di un numero significativo di persone anche non del luogo.

Sapendo che dalle nostre parti questo evento è molto sentito e come da tradizione si ripete annualmente sarebbe stato necessario emettere una specifica ordinanza che regolamentasse in modo più ristrettivo lo svolgersi di questa tradizione e dettare delle prescrizioni al momento del rilascio delle autorizzazioni per l'uccisione del maiale. Inoltre ci chiediamo come mai non sia stata determinata una "zona rossa" nella frazione di San Basilio, visto che i nuovi contagi si siano registrati quasi totalmente in quella zona. Questo evento in atto porta a delle profonde riflessioni".

Così, in una nota, Vincenzo Crea, referente unico dell'ANCADIC e responsabile del Comitato spontaneo "Torrente Oliveto".