Reggio Calabria
 

Reggio, in auto con 3,6 chili di fuochi d'artificio artigianali: denunciati due giovani

Un acquisto e un comportamento del tutto sconsiderato e molto pericoloso, sia per l'incolumità dei due giovani fermati, che per gli altri cittadini. Serrate saranno le attività dei Carabinieri per individuare il canale di approvvigionamento di tali artifizi pirotecnici e la loro effettiva destinazione, ma nel frattempo i due giovani, incensurati ed estranei ad ambienti criminali, dovranno rispondere davanti all'Autorità Giudiziaria di Palmi e di Reggio Calabria del reato di trasporto di materiale esplodente non autorizzato, come riporta l'Adn Kronos.

Con l'approssimarsi delle festività, continueranno e si intensificheranno i controlli dei Carabinieri reggini per prevenire e reprimere la vendita di prodotti pirotecnici sotto banco, che costituiscono un evidente pericolo per l'incolumità pubblica e la cui produzione non è sottoposta ad alcun controllo di conformità, soprattutto in termini di sicurezza di utilizzo, oltre al fatto che l'acquisto consente di arricchire le organizzazioni criminali e singoli soggetti senza scrupoli che vendono tali prodotti anche a minorenni.