Reggio Calabria
 

Ospedale della Piana, il consigliere Billari contro il dirigente Pallaria: “Parole banali, siamo oltre le comiche”

"Le dichiarazioni del "super dirigente" della Regione Calabria Domenico Pallaria, responsabile del procedimento per la costruzione dei nuovi ospedali, getta una luce di miseria incolmabile, pur in presenza di una pazienza infinita nell'ascoltare banalità fatte passare per sofferto lavorio del cervello". Così in una nota il consigliere regionale Antonio Billari.

"Parla degli Ospedali finanziati e da costruire e di quello che dovrebbe sorgere a Palmi. Parla delle varie storie come da padrone del vapore, conscio che, in questa terra, persino la banalità è un'ovvietà – sostiene l'esponente di Democratici e Progressisti – dice che, fin dal 2013, trovò i progetti appaltati, che firmò i contratti, (ricordiamo che per quello della Piana nel 2015 firmò il Dr. Santo Gioffrè, nella veste di Commissario dell'ASP di R.C.) che poi, però dovettero cambiare i progetti e che poi e poi e poi... E poi, che forse nel 2022 sarà redatto il progetto esecutivo e che, forse, quando nel 2025 andrà in pensione, lo vedrà iniziato, l'ospedale che, in una civiltà di medio sviluppo, doveva esser già vecchio di 10 anni".

"Siamo oltre la macchietta dentro un calderone che ha visto la sanità pubblica ed il bene pubblico solo in funzione di tutto ciò che alla sanità privata conveniva. Non riuscire a costruire l'ospedale della Piana, dopo 13 anni dal finanziamento, adducendo infiniti pretesti poco degni persino di un vano buon senso, non basta a seppellire con una risata le banali parole di Pallaria – chiude Billari – mi apprestavo a chiedere una commissione d'inchiesta regionale per capire "perché". Sarà la prima cosa che farò nella prossima legislatura Regionale. Siamo oltre le comiche".