Reggio Calabria
 

Minicuci: “Organizzare incontro serio sulle reali necessità di Reggio Calabria”

Minicuci Antonino 25 settembre"Apprendo da altre fonti, e in maniera casuale, di mie presenze pubblicizzate ed ufficializzate in diversi incontri organizzati da testate giornalistiche, alla presenza del sindaco uscente.

Questa campagna elettorale sin dal suo avvio ha visto purtroppo consolidarsi la prassi di pubblicizzare eventi che prevedevano la mia presenza senza che io stesso ne fossi stato messo prima al corrente. Prassi che in queste ultime ore rasenta la pantomima, e che non vorrei fosse caldeggiata da chi per sei anni è stato silente davanti ai problemi della città di cui è responsabile e sui quali oggi vorrebbe mistificarne la portata, facendo ricorso ad artifici dialettici.

Sinceramente rammaricato per il comportamento di alcune testate giornalistiche (che hanno deciso di procedere in maniera del tutto autonoma pubblicizzando confronti senza aver mai sondato la mia disponibilità ed eventualmente concordato giorno ed orario) chiarisco di non aver dato sinora alcuna conferma a nessun tipo di evento, dibattito o confronto. Anche perchè nessun invito formale o informale è stato ricevuto da me in prima persona o dall'Ufficio Stampa che cura la mia comunicazione.

Come già comunicato nelle scorse settimane, ai dibattiti da salotto preferisco il confronto con il territorio e con i cittadini. Ad ascoltare i problemi che vivono i reggini, ad osservare in prima persona le tante difficoltà che Reggio Calabria soffre. E' questa la priorità che mi ha accompagnato durante la campagna elettorale, è questa la priorità che mi accompagnerà sino al 4 ottobre.

Prendo atto, con piacere, che il sindaco uscente Giuseppe Falcomatà invece ha parecchio tempo da dedicare a questo tipo di dibattiti, tanto da aver rapidamente confermato la presenza a numerosi eventi e richiedendo inoltre alle varie testate giornalistiche fosse posta "una sedia vuota" in caso di mia assenza, così da poterla strumentalizzare più facilmente.

Mi riservo nei prossimi giorni di dare risposta, affermativa o negativa, alle poche testate giornalistiche che con professionalità e correttezza hanno inviato richiesta formale in relazione ad eventuali interviste o dibattiti.

Per dare le dovute risposte ai cittadini, mi piacerebbe fosse organizzato un incontro utile e serio, incentrato sulle reali necessità di Reggio Calabria, sul percorso degli ultimi sei anni (gestito da un'amministrazione sulla quale il 65% dei reggini si è già espresso alle urne) e sulle idee che si vogliono mettere in campo per invertire una rotta drammatica. Lo ritengo preferibile rispetto alla presenza ossessiva ad incontri e confronti con la malcelata intenzione di inseguire logiche elettorali".