Reggio, bottiglia incendiaria contro il portone del consultorio diocesano "Centro Servizi Sociali per la Famiglia"

polizia-nottenuovaIgnoti hanno lanciato una bottiglia incendiaria contro il portone d'ingresso del consultorio diocesano "Centro Servizi Sociali per la Famiglia", ubicato in via Tagliavia a Reggio Calabria, nello stabile della parrocchia San Sebastiano Martire al Crocifisso. E' accaduto nella notte. La Polizia di Stato ha avviato indagini sull'accaduto per risalire ai responsabili e al movente.

La denuncia del gesto intimidatorio e' stata inoltrata alla polizia di Stato dal direttore del centro, il ginecologo Roberto Pennisi. "Il consultorio - ha detto all'AGI Pennisi - opera da quasi 40 anni, voluto dalla Curia arcivescovile per assistere non solo le gestanti, ma anche le coppie in difficolta' e quanti si trovano in stato di particolare bisogno. Siamo sinceramente sorpresi - ha commentato Pennisi - di questo gesto che mortifica tutti noi operatori di ispirazione cattolica impegnati in questo particolare momento della vita sociale ed economica d' Italia e di Reggio Calabria dove le persone in difficolta' scontano ritardi atavici e gravi disfunzioni del sistema socio-sanitario".

Con Roberto Pennisi, nel consultorio lavorano altre due ginecologhe, una pediatra, due psicologhe e quattro assistenti sociali.

Creato Giovedì, 17 Settembre 2020 16:11