Reggio Calabria
 

Ferrara (M5S) chiede alla UE nuovo cronoprogramma per la Gallico-Gambarie

«Apprendo con soddisfazione la ripresa dei lavori sul terzo lotto della "Gallico-Gambarie" un intervento che sarebbe dovuto terminare prima nel 2017 e poi a fine 2019, come da annunci, e che purtroppo ha subito notevoli ritardi». Laura Ferrara, eurodeputata del Movimento 5 stelle, interviene sul progetto della grande strada di collegamento tra la città di Reggio Calabria e l'Aspromonte.
«Il crono programma di questa infrastruttura – afferma la Ferrara – è stato rivisto e approvato dalla Commissione europea, tuttavia l'esecuzione dei lavori della Gallico-Gambarie si sono rivelati più complessi delle previsioni. Per tale intervento tuttora in fase di attuazione, in un primo momento si era stimata la conclusione ad ottobre 2017. Termine poi slittato a dicembre 2019 come previsto dal Comitato di Sorveglianza POR Calabria del 28 giugno dello scorso anno. Da pochi giorni i lavori per la sua ultimazione sono ripresi in seguito alla pausa forzata dovuta alla pandemia e, mi auguro, che l'importante opera possa finalmente essere consegnata alla collettività. Non vi sono oggi precise stime su quando realmente l'opera sarà completata, ho chiesto alla Commissione europea, alla luce dei nuovi ritardi dovuti anche all'emergenza covid, se è a conoscenza di un cronoprogramma esatto delle tempistiche di realizzazione dell'opera. Il riavvio del cantiere è già una buona notizia, continuerò a vigilare perché non ci siano ulteriori rallentamenti che potrebbero mettere a rischio il finanziamento europeo volto alla realizzazione di questa arteria strategica» conclude Ferrara.