Letture
 

“La Calabria greca in età moderna. Società, economia e vita quotidiana nell'area grecanica occidentale”: pubblicata la ricerca storica di Giuseppe Chirico

copertina La Calabria greca in eta modernaÈ uscito da pochi giorni, pubblicato dall'editore piemontese Giuliano Ladolfi, l'ultimo lavoro del giovane storico reggino Giuseppe Chirico: "La Calabria greca in età moderna. Società, economia e vita quotidiana nell'area grecanica occidentale".

Basato su centinaia di fonti storiche in gran parte inedite, il libro esamina il tessuto sociale ed economico dell'estrema periferia del Regno di Napoli in età moderna – e in particolare nell'ultimo secolo di ancien régime – dopo aver richiamato le descrizioni dei luoghi e della grecità della popolazione fatte dagli storici coevi, e fornendo un dettagliato quadro demografico grazie a un'accurata analisi dei documenti dell'epoca.
Il territorio esaminato ricade nella provincia al tempo chiamata Calabria Ultra, e riguarda varie località poste fra le tre città di Reggio, Sant'Agata e Bova, come Amendolea, Bagaladi, Capo d'Armi, Cardeto, Condofuri, Gallicianò, Lazzaro, Melito Porto Salvo, Montebello Jonico, Motta San Giovanni, Pellaro, Pentidattilo, Roccaforte del Greco, Roghudi, Saline Ioniche e San Lorenzo.


Le attività produttive e commerciali della zona vengono illustrate ponendo l'accento su soggetti coinvolti, prezzi dei beni e tipologie lavorative e contrattuali, nonché sui relativi risvolti sociali come quelli legati alle principali colture praticate, all'allevamento o alla lavorazione del lino e della seta.

Le carte d'archivio menzionano castelli, chiese, palazzi e fondaci, strutture architettoniche in molti casi ormai scomparse, come anche le torri di guardia costiere di cui permangono tutt'oggi poche vestigia. Ma questo libro porta alla luce anche (e soprattutto) moltissimi degli sconosciuti protagonisti della società dell'epoca, come artigiani, pastori, medici, imprenditori, amministratori civici, funzionari feudali, contadini, nobili e borghesi: ed è ascoltando le loro voci, osservando la loro vita quotidiana – lavoro, rapporti sociali, problemi economici e di salute, devozione religiosa, liti, matrimoni, disposizioni testamentarie – che si può conoscere da vicino la mentalità di donne e uomini della Calabria greca del tempo.

Le presentazioni al pubblico potranno avvenire solo al termine dell'emergenza coronavirus; nel frattempo, il libro è già disponibile presso la libreria reggina AVE (corso Garibaldi, 206): un buon motivo per evadere per qualche minuto dalla quarantena.