Il sindaco di Crotone al sottosegretario Costa: "Basta commissariamenti nella Sanità"

"Nell'incontro che ho avuto questa mattina con il sottosegretario Andrea Costa, al quale ha partecipato l'assessore alla Salute Carla Cortese, ho avuto modo di ribadire lo stato di emergenza che vive la sanità nel nostro territorio. Allo stesso ho evidenziato tutte le criticità che afferiscono l'Ospedale cittadino non in grado di poter garantire i livelli assistenziali minimi e rispondere alle esigenze della città e della provincia". È quanto si legge in un comunicato del sindaco di Crotone, Vincenzo Voce.

"Criticità che vanno dalla mancanza di unità operative ospedaliere al servizio Suem 118 che non riesce a coprire e garantire in tempi utili l'adeguata copertura in un territorio, come quello provinciale, dove esistono zone disagiate e difficilmente raggiungibili. Ho inoltre rappresentato al sottosegretario - prosegue Voce - l'urgenza di potenziare servizi e reparti con personale medico ed infermieristico anche in considerazione dell'elevato afflusso giornaliero di pazienti. Ho chiesto al sottosegretario di visitare i reparti chiusi. Sono i reparti sui quali la politica deve fare la sua parte".

"Fondamentale, ho ribadito, mettere fine del commissariamento della Sanità. Non si può assistere a un costante depotenziamento del nostro ospedale, a causa del quale si va fuori regione per qualsiasi intervento. Ho confermato che la Conferenza dei Sindaci ha bocciato l'Atto Aziendale che continueremo a respingere finché non vedremo una inversione di tendenza sulla nostra sanità". "Il Commissario Longo, che abbiamo più volte invitato a Crotone, non ha creduto opportuno incontrarci - conclude il Sindaco - e questo è un ulteriore sintomo di quanto sia necessario restituire autonomia al settore della sanità".

Creato Lunedì, 27 Settembre 2021 14:47