Crotone
 

Alluvione a Crotone, Spanò (Confindustria): "Danni notevolissimi, agroalimentare in ginocchio"

spanomarioconfindustriacrotone23nov"I danni sono notevolissimi, l'intero settore agroalimentare è in ginocchio". Così, con Adnkronos/Labitalia, il presidente di Confindustria Crotone, Mario Spanò', sui danni subiti dalle imprese crotonesi per l'ondata di maltempo alluvionale che da nel fine settima ha imperversato sul territorio provinciale. Ma per la conta dei danni oggi è ancora presto. "C'è ancora fango -spiega Spanò- in giro per la città, anche in centro, ed è difficile già entrare nei negozi, figuriamoci nelle aziende, specie quelle agricole. Noi abbiamo mandato ieri alle aziende associate una scheda che devono compilare con i loro dati e i danni subiti, e credo che queste schede ci arriveranno entro domani o al massimo mercoledì", sottolinea. Ma tra fango nei locali aziendali e attrezzature spazzate via, i danni appaiono già notevolissimi.

"Io ho sentito le aziende personalmente, e i danni sono notevolissimi, specie nell'agroalimentare. Ad esempio, danni notevolissimi sono stati subiti da un'azienda per la produzione di uova, Benincasa, e anche da un'azienda di allevamento di bufale, Marrelli, e anche da aziende vitivinicole, con danni incredibili. Nei prossimi giorni mi sentirò anche con Confcommercio e la Camera di commercio per fare una ricognizione totale di quelli che sono i danni e di capire come intervenire anche attraverso Confindustria nazionale", conclude Spanò.