Cosenza
 

Giornata contro la violenza sulle donne, drappo rosso fuori dal municipio di Cosenza

Un nastro rosso tenuto da tutte quante insieme le donne dell'istituzione comunale, quelle della Giunta del Sindaco Franz Caruso e del Consiglio comunale, per richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica su quanto ancora in salita sia la strada per mettere in un angolo la violenza di genere.

E' la modalità con la quale questa sera si è voluta onorare la data del 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Quel lungo nastro rosso è stato portato dalle donne di Palazzo dei Bruzi dal salone di rappresentanza fuori dal balcone principale della sede municipale, per essere annodato fino a formare un grande fiocco, appena sotto la bandiera italiana. Il nobile gesto porta la firma del Vice Sindaco Maria Pia Funaro e delle sue colleghe di giunta, Maria Teresa De Marco, Giuseppina Incarnato e Veronica Buffone e dalle consigliere comunali Assunta Mascaro, Concetta De Paola, Antonietta Cozza, Chiara Penna, Caterina Savastano, Alessandra Bresciani, Bianca Rende, Ivana Lucanto e Daniela Puzzo, tutte presenti a questo importante appuntamento per ribadire l'importanza di accendere i riflettori sulle troppe vittime della violenza di genere. "Il segnale dell'Amministrazione comunale – ha sottolineato a margine dell'iniziativa il Vice Sindaco Maria Pia Funaro - è un segnale forte. Tutta l'Amministrazione comunale, dalle donne in giunta alle consigliere di maggioranza e minoranza – ha aggiunto Funaro - ha aderito a questa iniziativa certo simbolica, ma che tende a sottolineare l'importanza della vicinanza delle istituzioni alle donne vittime di violenza. I numeri sono impietosi, anche per quest'anno, e sono numeri che ricalcano, in linea di massima, quelli degli anni passati. Questo vuol dire che il percorso è ancora lungo, che deve essere condiviso dalle istituzioni e dalla società civile e noi, come Amministrazione comunale, siamo qui stasera per ribadire la nostra vicinanza a chi è vittima di violenza. La posizione del Sindaco Franz Caruso e dell'Amministrazione comunale – ha sottolineato ancora Funaro - va nella direzione dell'immediata costituzione di un ufficio per i diritti civili. Sarà uno sportello aperto a chi ha bisogno di supporto da parte delle istituzioni. Noi siamo qui per questo, per testimoniare questa vicinanza".