Cosenza
 

Cosenza, Bianca Rende prosegue la sua campagna elettorale incontrando i cittadini dei diversi quartieri

Viabilità, degrado urbano, incuria, marginalizzazione. Questi i temi toccati nel corso dell'incontro di ieri con le cittadine e i cittadini di via Popilia, all'interno di un contesto quale quello dell'arena di largo Francesco Midulla, che ben racconta lo stato di abbandono e di trascuratezza nel quale l'amministrazione uscente ha abbandonato il quartiere più popoloso della città. Un quartiere verso il quale tutti i punti del programma di #Cosenzacresceinsieme con #BiancaRendesindaca troveranno terreno di realizzazione, sperimentazione e valutazione partecipata. Ripensare la viabilità, la mobilità, la digitalizzazione dei servizi, il piano degli orari, del verde, del recupero e rifunzionalizzazione del patrimonio abitativo, del sostegno alla istruzione, cultura e professionalizzazione delle fasce di residenti fuori dal mercato del lavoro, etc., trova in questa importante porzione di città il suo decisivo terreno di progettazione, programmazione, sviluppo.

"Recepire le idee che arrivano da chi il quartiere lo vive quotidianamente – ha concluso Rende – è senz'altro il punto di partenza per costruire una città che sia lo specchio delle nostre e delle vostre esigenze". Il ruolo della nostra coalizione è di fare presto di Cosenza un progetto di inclusione dei ceti e settori finora marginalizzati, valorizzando il contributo delle donne, dei giovani, del terzo settore, ricucendo le separazioni -tra i quartieri, le fasce sociali, l'accesso alle opportunità- in un'ottica di città pienamente integrata.

Una nuova occasione di dialogo è stata fissata per domani 16 settembre alle 18, con un incontro tra il comitato di quartiere di via delle Medaglie d'oro e la coalizione Cosenza cresce insieme.