Cosenza
 

Castrovillari e l'Amministrazione comunale a "La montagna che include"

Da vivere a tutti costi. Anche il capoluogo del Pollino parteciperà, la mattina di sabato 18 settembre, alla manifestazione del CAI- sempre attenta a proporre momenti di solidarietà e conoscenza del bene natura- di carattere educativa alla volta di Piano dell'Erba e Piano Grande di Masistro, nel Territorio di Saracena, con partenza da piazza Giovanni XXIII, di Castrovillari, alle ore 10,45 per godere una "Montagna che Include" da sempre, senza guardare a diversità o fragilità diffuse.

Lo rende noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, ricordando che" l'evento, rivolto a persone con mobilità ridotta e abilità diverse, oltre a promuovere l'amore per i nostri monti, rilancia il ruolo terapeutico della natura come accompagnamento alla crescita armoniosa delle persone e delle capacità nel saper abbracciare il sociale con i suoi bisogni."

"Un'occasione- aggiunge- da non perdere ed a cui invitare amici e conoscenti nella consapevolezza che un momento del genere è per generare amicizia e l'idea di un "noi" che può suscitare sostenibilità. Il valore di questo tipo di gite e la scelta della Montagna non è casuale perché richiama alla sanità e salubrità del nostro ambiente, all'imponente bellezza della natura che abbiamo ereditato affinchè possa essere fruita completamente da tutti per ciò che trasmette e sprigiona.

"Un'opportunità che apre al significato del gesto stesso che abbiamo sposato- conclude Lo Polito- certi che è per vivere concretamente un'esperienza importante, scoprendo il senso profondo: quello che si coniuga tra il rispetto dell'esistente e ciò che è la persona integralmente intesa a cui l'ambiente è stato consegnato per tramandarlo. Fattori per niente scontati come camminare in montagna, "fare fatica" per uno scopo, preoccuparsi di seguire, stare in silenzio, non farsi vincere dall'istintività, cercando di dare le ragioni di questo muoversi insieme che questo Tempo vorrebbe cercare di strapparcelo, senza, però, riuscirvi.Un altro modo per dare significato alla ripresa."

Da vivere a tutti costi. Anche il capoluogo del Pollino parteciperà, la mattina di sabato 18 settembre, alla manifestazione del CAI- sempre attenta a proporre momenti di solidarietà e conoscenza del bene natura-   di carattere educativa alla volta di Piano dell’Erba e Piano Grande di Masistro, nel Territorio di Saracena, con partenza da piazza Giovanni XXIII, di Castrovillari, alle ore 10,45 per godere una “Montagna che Include” da sempre, senza guardare a diversità o fragilità diffuse.

Lo rende noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, ricordando che” l’evento, rivolto a persone con mobilità ridotta e abilità diverse, oltre a promuovere l’amore per i nostri monti, rilancia il ruolo terapeutico della natura come accompagnamento alla crescita armoniosa delle persone e delle capacità nel saper abbracciare il sociale con i suoi bisogni.”

Un’occasione- aggiunge- da non perdere ed a cui invitare amici e conoscenti nella consapevolezza che un momento del genere è per generare amicizia e l’idea di un “noi” che può suscitare sostenibilità. Il valore di questo tipo di gite e la scelta della Montagna non è casuale perché richiama alla sanità e salubrità del nostro ambiente, all’imponente bellezza della natura che abbiamo ereditato affinchè possa essere fruita completamente da tutti per ciò che trasmette e sprigiona.

Un’opportunità che apre al significato del gesto stesso che abbiamo sposato- conclude Lo Polito- certi che è per vivere concretamente un’esperienza importante, scoprendo il senso profondo: quello che si coniuga tra il rispetto dell’esistente e ciò che è la persona integralmente intesa a cui l’ambiente è stato consegnato per tramandarlo. Fattori per niente scontati come camminare in montagna, “fare fatica” per uno scopo, preoccuparsi di seguire, stare in silenzio, non farsi vincere dall’istintività, cercando di dare le ragioni di questo muoversi insieme che questo Tempo vorrebbe cercare di strapparcelo, senza, però, riuscirvi.Un altro modo per dare significato alla ripresa.