Cosenza
 

Paola (Cs), Anselmucci: “Porto infrastruttura strategica per città e regione”

"La scelta della Regione Calabria di investire 20 milioni di euro per il Porto di Paola rappresenta una duplice novità assoluta: sia perché, per la prima volta, viene attivata dall'istituzione regionale la procedura di anticipazione sui fondi del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2021-2027, consentita solo in presenza di progetti esecutivi ed immediatamente cantierabili; sia soprattutto perché, destinando quella cifra importane ed a fondo perduto alla sola realizzazione delle cosiddette opere a mare dell'infrastruttura portuale (che sono tecnicamente quelle a più lento ritorno economico), la Regione rende di fatto molto più appetibile il previsto e restante finanziamento privato dell'opera pubblica". È quanto dichiara Walter Anselmucci, presidente del comitato civico Amici del Porto di San Francesco di Paola esprimendo grande soddisfazione per il risultato raggiunto e definendo coraggiosa, lungimirante ed epocale la realizzazione di un'infrastruttura che rivoluzionerà non soltanto le prospettive di sviluppo turistico ed eco-sostenibile di Paola, Città del Santo Protettore della gente di mare, ma dell'intera costa tirrenica.

Nel ringraziare sia l'assessore regionale Fausto Orsomarso che il sindaco Roberto Perrotta per "la qualità e originalità di una di quelle rare iniziative istituzionali e bipartisan destinate a rafforzare, in concreto, le occasioni di sviluppo ed il complessivo appeal dell'intera regione", il Presidente si dice "rammaricato dalle incomprensibili quanto assurde voci stonate di polemica rispetto ad un evento epocale che dovrebbe invece scatenare unanimità di consensi e prospettive comuni".

"Noto una certa triste analogia auto-lesionista – scandisce – tra le litanie contrarie che si stanno leggendo sui media e sui social o le iniziative sospettose portate avanti in queste ore per indagare sul progetto del Porto di Paola con il clima di odio, altrettanto delirante e intollerabile, che anni fa accompagnava la realizzazione della grande e bella pista ciclabile di Paola, di cui oggi nessuno fa a meno e che rappresenta, oltre ogni piagnisteo, uno dei valori aggiunti della complessiva offerta eco-sostenibile della Città di San Francesco. Andiamo avanti – conclude Anselmucci – ed impegniamoci tutti a costruire ed unire, invece che a dividere per interessi personali e visioni limitate e limitanti della politica, delle istituzioni, della società e dello stesso vivere civile".