Cosenza
 

In fiamme l'auto di una psichiatra in servizio all'Asp di Cosenza: la solidarietà dell'Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri

"In riferimento al danneggiamento doloso dell'autovettura subito dalla Dr.ssa Luigina Volpentesta, medico psichiatra in servizio presso il CSM di Cosenza, Il Presidente ed il Consiglio Direttivo dell'OMCEO di Cosenza esprimono solidarietà alla collega per quanto accadutole. Non si tratta di una solidarietà di circostanza e di maniera, ma di un'autentica vicinanza per una vicenda che, ci si augura, l'autorità giudiziaria possa chiarire al più presto, assicurando il responsabile alla giustizia. La vicenda ci spinge, però, ad una riflessione sulla professione del medico in un momento storico delicato e complesso come quello attuale. Certamente la nostra Società evidenzia fragilità e vulnerabilità ed attende dalle Istituzioni risposte rapide e consapevoli, orientate al superamento delle proprie condizioni di crisi. Il medico che opera nelle strutture pubbliche ed in particolare in quelle maggiormente vicine alle patologie croniche ed alle malattie psichiatriche, ha contatto diretto con le problematiche dell'assistenza socio-sanitaria dei diversi soggetti che giungono alla sua osservazione. Per operare con la giusta serenità, trasformando il suo lavoro in un'azione proficua per gli assistiti, il Medico deve essere messo, in ogni frangente, nella migliore condizione strutturale ed organizzativa, senza essere lasciato mai solo o isolato. La vicenda che ha interessato la nostra collega, come le tante altre simili che, purtroppo, si sono susseguite nel tempo, pur non rapportandosi in modo diretto con aspetti legati alla sicurezza soggettiva, non possono, però, non essere messe in relazione con l'attività esercitata, in un ambito nel quale solo una organizzazione articolata e ben strutturata del Servizio, di indubbia rilevanza sociale e sanitaria, consente agli operatori reale efficacia di azione e salvaguardia della propria incolumità. In tal senso, nel rinnovare vicinanza e solidarietà alla collega, si invitano tutte le Autorità competenti a porre in essere ciascuna tutto quanto di loro responsabilità e competenza".

E' quanto si legge in una nota dell'Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Cosenza.