Cosenza
 

Cosenza, Apicella: "La proposta di riportare la stazione in centro è strategica per tutta la città e l'area urbana"

"Ho apprezzato che il sindaco Mario Occhiuto abbia voluto squarciare il velo di silenzio che attanaglia la situazione dei trasporti ferroviari nella nostra città. - Esordisce in maniera decisa Annalisa Apicella, consigliera comunale di Cosenza - La stazione di Vaglio Lise è una delle più grandi occasioni perse dal territorio, non per volontà politica, ma per una scelta che l'ha posta fuori dalla città e scarsamente utile e utilizzabile anche per studenti e pendolari, che spesso preferiscono scendere a Castiglione Cosentino. Bene, dunque, la proposta di ristabilire la stazione di Centro Città, che ridia centralità a Cosenza e che come avviene a Napoli, Salerno, Roma, ecc. riporti le persone che arrivano a poter vivere direttamente la città i suoi servizi e le sue bellezze. Se ci sarà sostenibilità tecnica per questa riapertura bisogna subito attivarsi per due passaggi chiave: il primo è quello dell'arrivo dell'Alta Velocità direttamente in città e non a Castiglione o Vaglio Lise; il secondo quello di capire come utilizzare la linea ferrata già presente per integrare i servizi di Ferrovie con un sistema di conurbazione locale, chiamiamola metropolitana o navetta, ma che ci sia un collegamento rapido tra Cosenza e l'università che decongestioni il traffico veicolare e permetta anche a livello ambientale una città più pulita, vivibile e sostenibile. Le scelte del passato, quella di Giacomo Mancini in primis, si sono rivelate sbagliate. Portare la stazione fuori dalla città in una terra di mezzo l'ha resa un corpo estraneo alla città da una parte e agli altri comuni dell'area urbana dall'altra. Così, anziché la grande stazione "locomotiva" di sviluppo, abbiamo avuto la richiesta e la nascita di mini stazioni ovunque e una cattedrale nel deserto che ancora oggi è difficile impiegare come spazio di sviluppo per il territorio. Anzi, su questo aspetto, con l'impegno di tutti si dovrebbe investire in un progetto che sia capace di impiegare quegli spazi per i giovani e per la crescita del territorio."

"Mi auguro, - conclude la consigliera Apicella - che anche il prossimo sindaco e il futuro consiglio comunale sostengano in pieno questa proposta strategica per Cosenza, per ridare anche centralità e vita al Centro Storico che tornerebbe vicino ad un asse di comunicazione importantissimo."