Cosenza
 

Cosenza: il 27 luglio ultimo appuntamento della rassegna “In villa con Dante”

Si conclude martedì 27 luglio, alle ore 18,30, la seconda edizione della rassegna "IN VILLA CON DANTE - tra musica e poesia", ciclo di letture tratte da "La Divina Commedia" e affidate ai soci del Comitato di Cosenza della Società "Dante Alighieri". Dopo il successo dei precedenti incontri tenutisi presso il gazebo della villa vecchia, la manifestazione, patrocinata dal Comune di Cosenza, cambia location per l'ultimo appuntamento, data l'indisponibilità della villa vecchia per la concomitanza con un'altra manifestazione musicale in programma in Piazza XV Marzo. Per l'occasione, l'iniziativa promossa dal Comitato Dante Alighieri di Cosenza, presieduto da Maria Cristina Parise Martirano, si trasferirà, grazie alla collaborazione con la Fondazione Attilio ed Elena Giuliani, a Villa Rendano. Nato da un' idea della presidente Maria Cristina Parise Martirano, l'indovinato progetto è curato dai soci del Comitato Dante Alighieri di Cosenza, sia per la parte letteraria che per quella musicale affidata, quest'ultima, al maestro Salvatore De Paola nel suo duplice ruolo di compositore e di esecutore, insieme al giovanissimo figlio Daniele che è già una eccellenza nel suo campo. Obiettivo del progetto è stato quello di valorizzare, insieme ai luoghi, le giovani promesse del territorio ma anche tutte le risorse di cui il Comitato è ricco. Infatti, in occasione degli incontri che si sono susseguiti, si sono messi in luce, non solo le giovani promesse, ma anche l'esperienza dei soci adulti della "Dante", dando a tutti l'opportunità di essere protagonisti e di impegnarsi per la buona riuscita dell'iniziativa. Per l'ultimo incontro del 2021 di martedì 27 luglio, il programma prevede altre performance di soci della "Dante": Maria Luigia Campolongo introdurrà nel mondo delle versioni dialettali della Divina Commedia, attraverso l'opera di Salvatore Scervini, di cui reciterà il primo e l'ultimo canto di 'U Paravisu; don Giuseppe de Simone spiegherà come mai si trova una bellissima statua di Dante a Mirto Crosia, e accennerà alla lettera papale su Dante; Alberico Guarnieri si occuperà del titanismo religioso di Dante e del concetto di misericordia. I tre interventi saranno l'occasione per anticipare gli argomenti di altrettanti convegni su Scervini, il documento papale ed il titanismo religioso dantesco. Il commento musicale è affidato a Daniele De Paola e Andrea Falsetta.

L'incontro conclusivo del 27 luglio vedrà, inoltre, la partecipazione di un ospite d'eccezione : il giovane sassofonista cosentino Gaspare Vinto, in arte Gax Win, che vive in Toscana, ma con una grande nostalgia per la Calabria e per Cosenza. Con la sua band ha conquistato il podio a Sanremo rock, classificandosi al terzo posto. Madrina della rassegna, per i tre incontri, è stata la socia onoraria, assessore al Welfare del Comune di Cosenza, Alessandra De Rosa. Dopo la consegna degli attestati a tutti i partecipanti che hanno animato i diversi incontri, la serata si chiuderà con un brindisi finale.