Cosenza
 

Pino Assalone: “A Cosenza la Destra si batte con un Patto di Sinistra”

"La velocità con cui si consuma il dibattito politico nella nostra città in vista delle prossime elezioni comunali del mese di ottobre è tale che nessuno riesce a stargli dietro .

La molteplicità dei pronunciamenti si staglia su una produzione di spot, pillole politiche o sull'inseguimento di chi la pronuncia più grossa, ma solo per dire mille tesi contraddittorie tra loro, tutto il contrario di tutto , inaugurando per qualcuno un costume politico destinato a fare anche fortuna.

Ciò che affascina è come del principio di coerenza si può fare a meno , si può anche dire ogni giorno il contrario di quello che si è detto il giorno prima , purché si possa andare in una pagina di giornale ogni volta con una opinione nuova . Non me ne vogliano i benpensanti, ma il principio di coerenza sembra contare solo a Sinistra che prova a non aver paura del cambiamento sebbene qualcuno abbia già pensato che la Sinistra in città avesse già gettato la spugna. invece questa sinistra, che prova ad organizzarsi nella nostra città , comprende il pensiero e l'azione di donne e uomini con le proprie radici; una Sinistra che finalmente si è liberata dall'influenza dei piani alti. Costruire un Patto di Sinistra alternativa alla Destra cosentina è un obbligo morale prima che politico organizzandosi in modo autonomo e avendo l'ambizione di essere chiari nei programmi e nel gruppo dirigente che lo compone .

Avvertire il bisogno che cambiare si può eliminando la paura di chi crede che il suo progetto politico e la sua posizione sia debole. Questo Patto di Sinistra deve riabilitare parole come uguaglianza e diritti e lavoro e di essere in possesso di verità ineffabili che possono essere ignorate solo dai detrattori o da quei personaggi spesso venduti al miglior offerente.

È giunto il momento che questa Sinistra esca allo scoperto e che si butti a capofitto ,anche con i vari distinguo, in questa straordinaria avventura politica facendosi accettare dall'elettorato coniugando valori antichi e visioni moderne. Certo non sarà facile ma non possiamo accettare l'idea che sia la stessa sinistra a cancellare questo Patto di Sinistra .

Siamo ad un bivio: o si diventa lo strumento per costruire qualcosa di nuovo e offrire una proposta politica diversa o la Destra tiferà per la frantumazione, o addirittura, per la dissoluzione dei valori, dei principi, delle idee, dei progetti della Sinistra. Io ci sono. E voi?". Lo afferma in una nota Pino Assalone, già segretario Flc – Cgil – Cosenza.