Cosenza
 

Corigliano-Rossano, l'assessore Novello: "Mai venuta a mancare l'attenzione verso il tema della disabilità"

"Esiste il diritto di cronaca che si concretizza, o meglio, dovrebbe concretizzarsi, nella narrazione di fatti (con i requisiti di veridicità, correttezza espressiva, rilevanza sociale della notizia) e poi il diritto di critica, di gran moda, che consiste in un giudizio o in un'opinione che, dunque, non può in nessun modo essere rigorosamente obiettiva, essendo fondata su un'interpretazione personale di fatti e comportamenti.

Poi c'è la diffamazione a mezzo stampa e social".

È quanto afferma in una nota Tatiana Novello, assessore all'Assetto Urbano e Lavoro.

"Per quanto riguardi i fatti, - prosegue - incontrovertibili in quanto veri, relativi all'incontro avuto lo scorso sabato - 19 giugno 2021 - a margine della manifestazione organizzata dall'associazione Rete disabili, abbiamo assisto a ricostruzioni da fiera dell'irrealtà, cui non si sono sottratti neanche consiglieri comunali che dovrebbero, invece, per il ruolo loro affidato dagli elettori e in assoluto a quanti rappresentano, verificare con esattezza fatti e notizie prima di dare alle stampe note dal tono diffamatorio che contengono informazioni non veritiere.

Premettendo che, come riferito al signor Noè alla presenza dell'avvocato De Rosis, del vicesindaco Claudio Malavolta, e di altre persone, "a margine dell'inaugurazione", ed esattamente alle ore 11.15, del 19 giugno, in Piazza Madonna di Fatima, l'amministrazione, successivamente all'incontro tenutosi il 5 maggio nelle sede comunale di palazzo Garopoli con il referente della associazione Rete Disabili, mostrata la propria disponibilità a posizionare la passerella richiesta, in attesa di una risposta in merito alla zona individuata e riferita, procedeva comunque nell'impegno, e comunicava proprio quel sabato, in piazza Madonna di Fatima, ai presenti rimasti, che iniziata la pulizia spiaggia sarebbero state posizionate le passerelle nel giro di una settimana e sarebbe stata anche collocata una carrozzina per giungere al mare, già in possesso dell'amministrazione.

Proprio l'attenzione, da sempre mostrata da questa amministrazione, per la disabilità, ci porta nuovamente a chiedere un confronto onesto che non si presti a strumentalizzazioni politiche: questo sì sarebbe riprovevole e poco rispettoso della carica da me ricoperta.

Come già verbalmente comunicato in quella occasione, l'affidamento dell'appalto della pulizia spiaggia prevedeva anche il montaggio delle passerelle, e, nella giornata di martedì, è stato fornito alla ditta aggiudicataria l'elenco delle zone dove posizionare le 20 passerelle, e sono già iniziati i sopralluoghi per il montaggio.

Questi sono i fatti, il resto sono ricostruzioni che per garbo istituzionale mi limito a definire fantasiose. Nella realtà si tratta di strumentalizzazioni e becera campagna discriminatoria".