Cosenza
 

Cosenza ricorda Alfonso Rendano con un libro a fumetti

Laboratori, residenze di artisti, workshop e spettacoli di musica e arti visive: e' il serrato programma di appuntamenti ideato per raccontare e rielaborare la figura di Alfonso Rendano in chiave moderna e contemporanea. La manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, e' partita nello scorso dicembre e si concludera' nel mese di maggio. Il progetto, ideato dall'Associazione Gommalacca Factory, partendo da studi e ricerche storiche con la collaborazione di professionisti del settore, prendera' forma nei luoghi che hanno segnato la vita del compositore calabrese, noto al mondo per le sue opere ma soprattutto per l'invenzione del "terzo pedale" del pianoforte, che ha consentito allo strumento evoluzioni tecniche di livello superiore. L'operazione confluira' infine nella realizzazione di un libro a fumetti, scritto e disegnato dall'illustratore Gianluca Gallo ed edito da Round Robin. Si tratta di un libro illustrato sulla vita di un compositore visionario, composto da quaranta tavole e diviso in quattro capitoli, con la narrazione biografica di uno dei pianisti e compositori piu' innovativi di fine '800 e inizio '900.

Nel progetto si prevede che gli artisti e gli studenti coinvolti nei vari appuntamenti, partendo dall'opera del musicista cosentino, siano posti in situazioni di continuo dialogo e scambio. La vita e le opere di di Alfonso Rendano sono oggetto di continua riflessione e ricerca artistica attraverso la musica, il disegno e l'audiovisivo. Tante le attivita' in programma: workshop e residenze d'artista dedicati alla scrittura e al disegno di fatti storici, laboratori per la realizzazione di video, illustrazioni e musiche, con musicisti e cantanti, incontri di approfondimento e mostre. Gli eventi in programma toccheranno tutti i luoghi in cui Alfonso Rendano ha vissuto ed operato: dalla casa nati'a di Carolei alla splendida Villa di famiglia su Colle Triglio, fino al teatro comunale cosentino, a lui intitolato. Dai suoi inizi come bambino prodigio in un piccolo paese calabrese agli studi presso il prestigioso conservatorio di Napoli. Poi gli anni parigini e la sua carriera da famoso concertista, la sua attivita' come Maestro di musica a Roma e infine il ritorno a Cosenza, dove poi compone "Consuelo", la sua opera piu' famosa. Fino all'invenzione del "terzo pedale". Tutto raccontato con uno stile minimale: la figura di Rendano e' stilizzata, fumettistica e sempre un po' "infantile", quasi come se fosse il protagonista di un libro per bambini. Il libro e' pero' adatto a tutti, con una narrazione collegata ad un Qr code, grazie al quale si potranno ascoltare le musiche composte dal maestro Rendano mentre si sfogliano le pagine.