Cosenza
 

Cariati (Cs), il sindaco Greco: “Tari al 100% dal 2013 col pre-dissesto, no a campagna di disinformazione”

"Tassa comunale sui rifiuti (TARI), ci sarebbe piaciuto poter applicare una riduzione, soprattutto per premiare l'impegno concreto e tangibile che la comunità intera ha saputo dimostrare nella differenziata; un impegno assunto e manutenuto e sul quale si è distinta questa Amministrazione Comunale, che oggi fa registrare un 72% di raccolta e che ha consentito di ottenere nei giorni scorsi da Legambiente il riconoscimento ambito di Comune Riciclone".

È quanto dichiara il sindaco di Cariati, Filomena Greco, precisando che "a differenza di quanto sostenuto in talune paradossali ricostruzioni giornalistiche una riduzione della Tari non è stata purtroppo attuabile dall'Esecutivo in quanto l'importo, elevato al suo massimo nel 2013, risulta conseguenza della dichiarazione di pre-dissesto, imposta dallo stato disastrato nel quale le finanze comunali sono state lasciate dalle passate gestioni".

Il primo cittadino coglie quindi l'occasione per "rinnovare l'invito a non rendersi interpreti né tanto meno protagonisti di inutili quanto odiose campagne di disinformazione su tutto; soprattutto su un tema – scandisce la Greco – quale quello dei rifiuti che era e resta priorità della squadra di governo da sempre impegnata a migliorare, con risultati misurabili e condivisi, la qualità ed efficienza di questo e degli altri servizi alla comunità".