Cosenza
 

Scutellà (M5S): "Governo attiva fondo di solidarietà nazionale per gli agricoltori di Corigliano-Rossano che hanno subito danni lo scorso aprile"

Gelata 2020, attivato il fondo di solidarietà nazionale per gli agricoltori di Corigliano-Rossano che hanno subito danni dallo straordinario evento atmosferico verificatosi sul territorio nei giorni 2 e 3 Aprile dello scorso anno. Il Ministero delle politiche agricole e forestali ha dichiarato quegli avvenimenti di natura eccezionale. Già disponibili sul portale del Comune di Corigliano-Rossano le domande di accesso ai contributi destinate alle aziende che abbiano subito danni superiori al 30% della produzione lorda.

È quanto fa sapere Elisa Scutellà, portavoce del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati, annunciando l'importante provvedimento varato di recente dal Governo a sostegno di uno dei comportarti produttivi più importanti della Calabria e della Sbaritide.

«Le gelate del 2 e 3 aprile 2020 – dice Elisa Scutellà - che hanno causato danni alle produzioni e alle strutture aziendali di Corigliano Rossano sono state dichiarate eccezionali dal Ministero per le politiche agricole e forestali, con decreto del 14 dicembre scorso poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 dicembre. Pertanto le aziende agricole del territorio danneggiate potranno beneficiare di contributi attraverso interventi compensativi del Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i danni alle produzioni e alle strutture aziendali».

«Sul sito del Comune di Corigliano-Rossano – precisa ancora la Deputata - è stata pubblicata la domanda che le imprese agricole o associate, iscritte alla Camera di Commercio e che abbiano subito danni superiori al 30% della produzione lorda vendibile, possono compilare ed inoltrare alla Regione Calabria, Dipartimento 8 Agricoltura e Risorse Agroalimentari, entro il prossimo 5 febbraio per accedere agli interventi compensativi».

«Il decreto ministeriale – precisa ancora Scutellà - è rivolto oltre alle aziende agricole di Corigliano-Rossano, anche a quelle di Altomonte, Cassano allo ionio, San Lorenzo del vallo e Spezzano Albanese che potranno quindi scaricare la domanda anche dal sito della Regione Calabria e provvedere ad inviarla corredata di tutta la documentazione necessaria».