Cosenza
 

Ospedale di Cariati (Cs), amministrazione, maggioranza ed opposizione per un consiglio comunale urgente ed aperto

"L'Amministrazione Comunale e la maggioranza consiliare continuano a perseguire un unico obiettivo di interesse superiore: preservare a tutti costi la massima unità d'intenti tra tutte le forze politiche e sociali della comunità rispetto alla necessità, resa ormai innegabile e improrogabile dall'emergenza pandemica in corso, che venga riaperto subito l'Ospedale di Cariati". È proprio in questa precisa ed inequivocabile direzione che, promossa e convocata dal Sindaco Filomena Greco, si è tenuta oggi (lunedì 23 novembre) una nuova riunione tra i gruppi consiliari di maggioranza e di minoranza, alla presenza del Presidente del Consiglio Comunale, per confrontarsi e condividere la migliore e più efficace strategia comune della Città per arrivare all'unico risultato della re-immissione del Vittorio Cosentino nella rete ospedaliera regionale.

"Nel corso della riunione alla quale in rappresentanza della minoranza ha partecipato soltanto la consigliera comunale Maria Crescente e nella quale è stato concordato e condiviso all'unanimità sia la convocazione urgente di un consiglio comunale aperto sulla questione della riapertura dell'Ospedale; sia di dare mandato al Sindaco per l'individuazione di tecnici locali e regionali con elevato livello di competenza in management sanitario per addivenire ad una proposta da portare in assise, si è preso visione ed atto di un concomitante comunicato stampa ufficiale diffuso autonomamente ai media dalla minoranza contenente un'analoga richiesta di consiglio sullo stesso argomento" si legge in una nota.

"Alla luce di tanto, ribadendo la necessità, la responsabilità e l'importanza storica di conservare ad ogni costo e nonostante tutto lo spirito unitario e di massima coesione e sinergia rispetto ad una esigenza che non può e non deve conoscere ed alimentare nessuna divisione di nessun tipo, l'Amministrazione Comunale e la maggioranza – conclude la Giunta Municipale, ringraziando quanti a vario titolo ed in tutte le forme si stanno spendendo per questa causa comune – aderiscono e fanno propria, senza alcun distinguo, la richiesta della minoranza consiliare, di cui condividono motivi e finalità".