Cosenza
 

Cassano Allo Ionio, progetto Edu-Care: approvata partnership tra il Comune e la Diocesi

La giunta comunale riunitasi sotto la presidenza del sindaco Gianni Papasso, ha discusso e approvato, tra l'altro, la proposta di partnership tra il Comune e la Diocesi di Cassano Allo Ionio relativa alla partecipazione all'Avviso Pubblico emanato dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri riguardante il finanziamento di Progetti di educazione non formale e informale di attività ludiche per l'empowerment dell'infanzia e dell'adolescenza" – EduCare, con il Progetto "GENER – AZIONI CONNESSE". Il sindaco Papasso, è stato autorizzato alla sottoscrizione della domanda di ammissione al finanziamento quale partner del Progetto in argomento - Format 1. Il deliberato è finalizzato a incentivare la ripresa delle attività educative, ludiche e ricreative dei bambini e dei ragazzi, fortemente penalizzate dall'emergenza sanitaria da COVID-19 durante le prime fasi.

La giunta comunale, nell'adottare l'atto, ha preso in considerazione la richiesta della Diocesi di Cassano Jonio, di partecipare al Bando EduCare con il Progetto "GENER–AZIONI CONNESSE" che ha come finalità lo sviluppo di competenze digitali per arginare disuguaglianze tra bambini appartenenti ad una fascia sociale economicamente più debole che non hanno la possibilità di accedere. Progetto, che prevede attraverso un'esperienza di educazione non formale e informale di raggiungere, tra i risultati principali, l'apprendimento attraverso il gioco, l'esplorazione, la curiosita', la consapevolezza e la costruzione di un pensiero critico sull'uso consapevole di internet rivolto ai bambini appartenenti a nuclei familiari che versano in condizioni di difficoltà e di disagio sociale. Pertanto, la giunta comunale, considerato che l'iniziativa riveste un alto valore culturale e sociale, ha proceduto ad approvare la proposta di partnership tra il Comune e la Diocesi di Cassano Allo Ionio, per la partecipazione all'Avviso Pubblico del Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il deliberato è stato dichiarato immediatamente esecutivo.