Cosenza
 

Castrovillari, chiusura delle strade cittadine nelle serate di venerdì e sabato dal 23 di ottobre al 13 di novembre

"La fase attuale di recrudescenza del Covid-19 lascia alle pubbliche amministrazioni di prendere le opportune iniziative e dovute precauzioni, come suggerisce il DPCM, a tutela della salute e per salvaguardare le persone più fragili e vulnerabili.

A tal riguardo questa mattina il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, ha firmato l'ordinanza n.248, reperibile pure sul sito dell'Ente, con la quale si provvede alla chiusura delle strade cittadine nelle serate di venerdì e sabato dal 23 di ottobre al 13 di novembre.

La disposizione interdice al pubblico, dalle ore 21 di venerdì alle ore 5 di sabato e dalle ore 21 di sabato sino alle ore 5 della domenica le seguenti strade e piazze: via Roma, nel tratto compreso tra l'incrocio di via del Popolo e corso Garibaldi; la villetta delimitata da via Locri e Monte Sant'Angelo ( più conosciuta come "la gialla"); via San Giovanni Vecchio; le strade adiacenti il Protoconvento Francescano e nello specifico via San Francesco d'Assisi, via Rinaldi e via Acqua del Beato Pietro , oltre a tutte le pertinenze del protoconvento stesso.

Naturalmente è fatta salva- riporta l'Ordinanza sindacale- la possibilità di accesso, e deflusso, agli esercizi commerciali aperti ed alle abitazioni private ubicate sulle predette strade.

"Una scelta- dichiara il primo cittadino- dettata dall'importanza di preservare le persone dal rischio di contagio, contemplata da quelle misure sanitarie urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da covid che ci hanno messo in movimento, sin dall'inizio della pandemia, cercando di accompagnare nel migliore dei modi comportamenti e scelte dei cittadini anche con quei mezzi, messi a disposizione dalle norme, per tutelare al massimo il diritto alla salute di ciascuno."

"Una sfida, importante- aggiunge-, che richiede comportamenti e rispetto responsabili diffusi e partecipati, fondamentali per vincere le prove, in questo momento storico, che detta la realtà a causa dell' "infido inquilino"."

"Per questo occorre buon senso e rispetto delle regole nei diversi ambiti. La delicata situazione attuale, affrontata con attenzione - conclude Lo Polito in ragione dell'Ordinanza-, sarà completamente disinnescata, bandendo, così, preoccupazioni e paura. Da qui l'importanza di tener fede a consegne e indicazioni dedicate quanto imprescindibili per la soluzione dei risultati."