Cosenza
 

Cosenza: il 3 ottobre al Rendano il Giorno del Grazie. Amministrazione comunale e CSV ringraziano i 110 volontari impegnati durante la pandemia

C'è chi li ha definiti volontari in emergenza, chi li ha chiamati volontari liquidi o occasionali. Sono uomini e donne, giovani e anziani che, durante il lockdown, si sono impegnati per aiutare gli altri e la comunità.

L'Amministrazione comunale e il Csv (Centro servizi per il volontariato) intendono ringraziarli con una cerimonia pubblica, organizzata nel rispetto della normativa anti Covid, in programma sabato 3 ottobre, alle ore 10,00, nella Sala Quintieri del Teatro "Rendano".

La pandemia da coronavirus ha fatto emergere nuove forme di impegno sociale. I mesi di contenimento per evitare la diffusione del coronavirus hanno spinto molte persone a mettersi in gioco e ad agire per rispondere ai bisogni di chi si trovava in difficoltà. Chi ha consegnato i pacchi alimentari, chi li ha confezionati, chi ha risposto alle chiamate degli anziani, chi ha portato loro, a domicilio, i farmaci. In 70 riceveranno l'attestato di ringraziamento in rappresentanza dei 110 volontari che si sono attivati nella città di Cosenza attraverso il Csv.

Alla cerimonia del "Rendano" saranno presenti l'assessore al Welfare del Comune di Cosenza, Alessandra De Rosa e il presidente e il direttore del Csv, Gianni Romeo e Mariacarla Coscarella. Nell'occasione saranno ringraziate le associazioni che, in città, relazionandosi con il Centro servizi, hanno sperimentato una rete concreta di solidarietà aiutando persone e famiglie fragili.

La giornata sarà dedicata ad Emilio Cesario, volontario recentemente scomparso.