Cosenza
 

Cosenza, alle battute finali la XXIV edizione di Moda Movie: l'apprezzamento del sindaco Occhiuto

"Moda Movie, che quest'anno taglia il ragguardevole traguardo delle 24 edizioni, è un progetto ormai consolidato che si è meritatamente ritagliato una sua cifra di riconoscibilità, guadagnando nel tempo consensi e apprezzamenti sempre più diffusi".

Lo afferma il Sindaco Mario Occhiuto esprimendo compiacimento per i risultati raggiunti anche quest'anno, alla vigilia dell'atto conclusivo dell'edizione 2020 della manifestazione che si concluderà domenica 27 settembre con la serata finale in programma al Teatro Rendano.

"La nuova e drammatica realtà di fronte alla quale le città si sono trovate dopo aver dovuto fare i conti con la pandemia – ha sottolineato nel messaggio indirizzato al patròn di Moda Movie Sante Orrico - ha costretto anche gli organizzatori di eventi e progetti culturali a doverli ripensare in un'ottica completamente mutata che ha dovuto tener conto dei nuovi stili di vita imposti dall'emergenza sanitaria, con inevitabili riflessi anche sulle modalità di fruizione degli eventi stessi. E' particolarmente apprezzabile lo sforzo di adattamento che gli organizzatori di "Moda Movie" hanno profuso per garantire comunque lo svolgersi dell'evento. Ma quel che è ancora più meritorio – ha aggiunto il Sindaco Occhiuto -è il fatto di non aver voluto caparbiamente rinunciare, sia pure solo per quest'anno, ad una manifestazione radicata sul territorio e che si appresta a recitare un ruolo, non certamente di secondo piano, sulla scena nazionale, nei settori della moda e delle arti visive, forte delle sue credenziali e della vocazione a proporsi come vero e proprio laboratorio creativo, in grado di valorizzare le migliori espressioni territoriali nel segmento dei fashion designers. Ci affascina anche il tema che ha caratterizzato questa edizione 2020, "Gli anni ruggenti 2.0" che, se storicamente prendono le mosse da cento anni fa, dal 1920, dando conto anche di quei movimenti mondiali volti all'emancipazione della donna, finiscono con l'approdare ai nostri giorni nei quali il tempo sospeso ha rivoluzionato le nostre abitudini. La ridotta socialità del Covid e del post Covid è una modalità obbligata, ma le persone torneranno allo stare insieme senza limitazioni, perché questa è la loro innata qualità. L'auspicio dell'Amministrazione comunale, che continua a stare accanto a "Moda Movie" - ha concluso Occhiuto -è quello che anche per questo evento si torni presto alla normalità, forti del successo registrato anche quest'anno".