Corigliano Rossano (Cs), incontro sindacati-Comune su refezione scolastica: revocato lo sciopero

"Refezione scolastica, dare priorità al tempestivo pagamento delle retribuzioni dei lavoratori, evitare ulteriori situazioni di difficoltà e garantire un corretto espletamento del servizio per le famiglie". Sono stati questi gli obiettivi dell'incontro di oggi convocato dal sindaco di Corigliano Rossano, Flavio Stasi, proprio alla luce dei disagi registrati in queste settimane a causa del mancato pagamento degli stipendi per i lavoratori del servizio refezione.

Al tavolo hanno partecipato sia l'azienda affidataria del servizio, la SIARC Spa, che le sigle sindacali.

L'Amministrazione Comunale oltre alla puntualità e regolarità del pagamento delle retribuzioni, ha chiesto all'azienda di mantenere i flussi relativi all'appalto della refezione scolastica di Corigliano-Rossano distinti da quelli di appalti di altri enti.

Alla luce degli impegni presi dalle parti, le sigle sindacali hanno dichiarato la revoca dello stato di agitazione e delle conseguenti azioni di sciopero proclamate, evitando quindi ulteriori disagi per le famiglie.

L'intesa – si legge in un comunicato stampa dell'amministrazione comunale - è stata sancita nel verbale sottoscritto al termine dell'incontro svoltosi oggi (venerdì 17) presso la sede comunale. Insieme al Primo Cittadino hanno partecipato all'incontro gli assessori alla Città della Cultura e della Solidarietà Donatella Novellis e al Lavoro Tatiana Novello.

Vi hanno preso parte, inoltre, il responsabile unico del procedimento del servizio refezione scolastica Serafino Caruso, per la sigla sindacale Filcams Cgil Andrea Ferrone, per la Uil Tucs Luciano Campilongo; per la S.I.A.R.C. Spa il legale Simona Albano, per Confindustria Cosenza Pierpaolo Mottola e Marco De Tommaso.

Creato Venerdì, 17 Gennaio 2020 18:33