Catanzaro
 

Incendi sul versante jonico, Tassone: “I vertici regionali vadano sui luoghi colpiti e dichiarino subito lo stato d’emergenza”

"I roghi che hanno interessato i comuni di Badolato, Petrizzi, Sant'Andrea, Isca e, più in generale, tutto il versante jonico rappresentano un fenomeno da combattere con determinazione perché non si può consentire che la macchia mediterranea venga distrutta a causa dell'azione cieca e insensata dell'uomo. Alle comunità di quest'area va tutta la mia solidarietà e l'impegno a fare il possibile, per il ruolo che mi compete, affinché questi eventi siano limitati il più possibile".

Il consigliere regionale Luigi Tassone manifesta la sua vicinanza alle zone colpite, ringrazia "quanti stanno lavorando senza sosta, a partire dai vigili del fuoco, dagli operai di Calabria Verde e da tutta la struttura della Protezione civile" e auspica che "in caso di responsabilità specifiche, si vada in fondo per punire gli autori e mandare un messaggio esemplare a tutti coloro che non comprendono il significato ed il valore del patrimonio naturale".

"Il presidente della Regione e gli assessori all'Ambiente e alla Forestazione – aggiunge – dovrebbero recarsi sui luoghi del disastro per toccare con mano la misura dei danni subiti, ma soprattutto per rendersi conto che si deve dichiarare al più presto lo stato d'emergenza. Oltre alle azioni immediate, serve una programmazione di lungo periodo che preveda interventi di prevenzione e che siano capaci di rafforzare un tipo di cultura ancorata saldamente al rispetto del territorio. I fatti quotidiani – conclude – s'incaricano di dimostrarci che occorre guardare ad un futuro basato sulla sostenibilità e su un leale rapporto con la natura. Ferire il territorio significa infliggere colpi mortali al nostro pianeta e a noi stessi".