Catanzaro
 

L'Avis di Soveria Simeri contro la violenza sulle donne

Avis, non solo sangue è ormai lo slogan che accompagna l'Associazione Donatori Sangue da quando, inserita a pieno titolo tra le associazioni del Terzo Settore, opera in campi che non sono più o comunque non soltanto la donazione in sé. Tra gli obiettivi primari dell'Associazione infatti vi è la "buona donazione" quindi un donatore sano sicuramente ma anche un donatore cosciente del valore più importante: la vita. In quest'ottica Avis Nazionale offre il sostegno alla giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Il messaggio del Presidente Briola è stato intenso e profondo, pieno di commozione e vicinanza non solo sua ma dell'intera associazione che rappresenta. Anche la Comunale di Soveria Simeri non ha voluto che questo momento passasse sotto silenzio, altri erano i programmi e i progetti ma a causa delle imposte ristrettezze per il contenimento della pandemia da Coronavirus ci si è dovuti limitare ma ancor più che limitare l'evento limitare gli accessi allo stesso. Tutto ciò premesso la Comunale di Soveria Simeri nella mattinata di mercoledì 25, con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, guidata da Mario Amedeo Mormile, ha chiesto ed ottenuto di issare la bandiera a mezz'asta in piazza Calvario in onore e ricordo di tutte le vittime da violenza di genere. L'alzabandiera è avvenuto per il tramite del piccolo Vincenzo, sotto gli occhi del primo cittadino, della consigliera con delega alla famiglia Nadia Lorusso, del presidente del consiglio comunale Giuseppe Perri, della referente comunale Avis giovanissimi Rossana Talarico, presente ovviamente il presidente della Comunale Avis Soveria Simeri Francesco Paolo Milazzo il quale dichiara: "E' solo un pensiero ma in giornate come queste bisogna dare un segno, nessuno è immune, potrebbe succedere a chiunque, una vicina, una parente o una mia amica. Compito delle associazioni, nel pieno spirito della loro esistenza, è innanzitutto provare a far sentire ognuno meno solo. Ci siamo svegliati stamattina con un'altra vittima, è accaduto a pochi chilometri da noi. Non voglio fare altri commenti su questo solo far riflettere che nessun male, nessun dolore ci è estraneo, spesso è più vicino di quanto ci si possa accorgere". Dopo l'alzabandiera il piccolo gruppo si è spostato in "Terrazza Sarcone" dove è stata deposta una pianta a fiore rosso, colore della passione ma anche colore simbolo di questa giornata.

Questa è la prima uscita pubblica della Comunale di Soveria Simeri guidata da Francesco Paolo Milazzo, coadiuvato dal vice presidente Eugenio Generoso, la segretaria Francesca Zungrone, il tesoriere Enzo Lavecchia, i consiglieri Francesco Grande e Fratto Giovanni. "Avis non ha solo il direttivo – precisa il presidente – vi sono altri soggetti che formano i quadri gestionali e spesso sono quelli meno nominati ma non certo meno importanti voglio quindi ringraziare i signori: Massimo Placida, Marianna Fratto, Genoeffa Scavelli di far parte del gruppo e per il fattivo apporto alla vita sezionale".