Catanzaro
 

Catanzaro, l'associazione 'I Quartieri': "Trasferire in blocco il reparto di Geriatria del Pugliese nel corpo C del Policlinico di Germaneto è un'assoluta follia"

"Siamo costretti a dire che quando il Rettore De Sarro ed il commissario straordinario Zuccatelli si ritrovano in sintonia, la sanità, quella di prossimità che tocca i cittadini, diventa una roulette russa.

Trasferire in blocco il reparto di Geriatria del Pugliese nel corpo C del Policlinico di Germaneto è un'assoluta follia, perché non si tiene conto della natura dei pazienti geriatrici, ma soprattutto non si conoscono le dinamiche che portano ad un ricovero presso l'unità di geriatria. C'è da mettere in evidenza che per la fragilità dei pazienti, quelli che accedono sempre tramite Pronto Soccorso dove dopo ore di attesa vengono stabilizzati e mandati al reparto, solo pensare di far fare loro un altro viaggio in ambulanza per raggiungere la struttura di Germaneto, è una follia, che diventa pericolosa per il rischio vita degli anziani.

Ci sembra che la scelta, improvvida ed improvvisa, che vede stranamente d'accordo De Sarro e Zuccatelli, sia la manifestazione di una carente informazione o conoscenza dei percorsi e delle procedure di cura, molte volte in emergenza, dei pazienti anziani, soggetti fragili che negli ultimi mesi hanno vissuto e vivono un clima di isolamento e di mancanza di umanità, morendo troppe volte da "soli" anche nelle corsie degli ospedali, Catanzaro non è da meno.

In questo quadro disarmante, che ci ricorda i pacchi oggetto di trasloco con l'ausilio di qualche ditta specializzata, vogliamo ricordare al prof. De Sarro ed al dott. Zuccatelli, che il Policlinico di Germaneto è dotato di un'unità di Geriatria, ridimensionata nel primo periodo Covid e che, forse, sarebbe opportuno ripristinare a regime. Per come vogliamo ricordare loro che al Policlinico esiste un reparto di Malattie Infettive che dovrebbe essere ridimensionato per volontà di un DCA del 2016, mai attuato, tanto che, forse, andrebbe ripotenziato e messo in condizioni di lavorare, anche in sinergia con le Malattie Infettive del Pugliese-Ciaccio.

Non ultimo e non come nota di colore, vorremmo domandare al prof. De Sarro ed al dott. Zuccatelli, a margine del trasferimento consumato del reparto di Geriatria del Pugliese-Ciaccio a Germaneto: cosa potrebbe succedere ad un paziente anziano che giunge al Pronto Soccorso del Pugliese, magari stabilizzato che necessita di un ricovero in Geriatria, dove magari al momento non ci sono posti, viene appoggiato in un altro reparto del nosocomio cittadino, chi e quale medico geriatra lo potrà seguire? Faranno i medici di Geriatria del Policlinico la staffetta da Germaneto al Pugliese per garantire il monitoraggio e la cura di questo "sfortunato" paziente? E' anche questa buona sanità? O sarà questo un sistema di scelleratezza burocratica, che serve per accoppare le persone?

In ultimo e senza scoprire alcun mistero, il famoso corpo C del Policlinico è da anni una scatola vuota, che pesa sulle tasche dei cittadini, tanto che sarebbe forse opportuno riempirlo di contenuti seri, come quelli che ci impone la pandemia Covid, senza immaginare traslochi di esseri umani che non sono assolutamente pacchi!"

E' quanto si legge in una nota dell'Associazione "I Quartieri" di Catanzaro.