Catanzaro
 

Anche Catanzaro alla giornata europea della cultura ebraica

Anche la Città di Catanzaro sarà parte attiva alla Giornata europea della cultura ebraica, previste per il prossimo 6 settembre.

La vicesindaco, Gabriella Celestino, ha partecipato al contributo video che verrà proiettato in tutto il mondo in occasione delle celebrazioni. "La nostra città è stata, fin dai primi anni del 1200, un riferimento importante per il mondo ebraico del sud Italia – ha detto Celestino -. La sede del Comune, in via Jannoni, è nata dove un tempo sorgeva la Giudecca, Palazzo Fazzari è stato costruito sui resti dell'antica sinagoga, e più in generale la storia culturale del capoluogo, la sua riconosciuta maestria nell'arte serica si è intrecciata, nel corso dei secoli, con lo sviluppo della comunità ebraica. L'armonia fra cattolici ed ebrei non è mai venuta meno e adesso può essere rafforzata grazie alla riscoperta di tradizioni antiche".

Invitando le famiglie ebraiche a visitare Catanzaro, la vicesindaco ha ringraziato, a nome dell'intera amministrazione comunale, Roque Pugliese, Roque Pugliese, delegato per la giornata europea della cultura ebraica e referente della Comunità ebraica di Napoli per la Calabria. A Pugliese è stato donato un catalogo della mostra, "L'arte dell'abbandono", che ripercorre la carriera del maestro Saverio Rotundo, "U Ciaciu", uno dei più grandi artisti del Novecento catanzarese.