Calcio
 

Reggina, ora ripensaci su Bonazzoli

Bonazzoli3di Paolo Ficara - Ultimi due giorni di calciomercato, ultime ore di solita sofferenza per i tifosi della Reggina. Le trattative subiranno uno stop domani alle 19:00, il presidente Foti spera di ripetere l'impresa di due anni fa. Con vari calciatori in esubero, soprattutto i flop stranieri delle ultime stagioni di A, il massimo dirigente riuscì a piazzarli tutti in extremis. Ci riuscirà anche stavolta, con Bonazzoli, Castiglia, Colombo, Antonio Marino, Pietro Marino e Zizzari? In caso contrario, ottempererà ugualmente alle esigenze di mister Dionigi? Temiamo di conoscere la risposta.

Ci sarà tempo e modo, a saracinesca abbassata, per giudicare ad ampio raggio il mercato della Reggina. Nel frattempo, ribadiamo le necessità in entrata: priorità all'attacco, con un centravanti ed una mezzapunta mancina; gradito anche un sostituto di Rizzato, mentre per l'esterno destro ormai si aspetterà il ritorno del figliol prodigo Maicon. In uscita, oltre ai fuori rosa, si attendono offerte per Burzigotti (per il momento non ha accettato il Barletta), De Rose e forse anche Bombagi. Oltre ovviamente a qualche offerta dell'ultim'ora per un titolare, a prescindere dal nome e dal ruolo: l'importante è che arrivino i soldi.

Con Ebagua che ha declinato la proposta amaranto, non serve chissà quale esercizio di logica per individuare la soluzione. La Reggina non vuole, e forse non può, inserire in organico un centravanti di categoria, a cifre di categoria. Ci riferiamo all'ingaggio. Non avrebbe senso ripudiare Bonazzoli, reo di non voler ridurre i propri compensi, per poi rivolgersi a qualcuno che guadagna quanto lui, o quasi. Non era il caso di Ebagua, che con tanta gavetta alle spalle viaggia a cifre più contenute. È invece il caso di Felice Evacuo, in forza allo Spezia, propostosi nelle ultime ore.

Non ha nemmeno senso proseguire ad oltranza il braccio di ferro con lo stesso Bonazzoli. Se la Reggina cerca un centravanti di esperienza, di peso e di categoria, difficile immaginare uno più forte dell'ariete di Asola. Cosa succede se non trova squadra entro domani sera? Viene pagato a vuoto fino a giugno? La soluzione ai problemi della Reggina si allena sul campo n.4, e se alla fine i due giganti arriveranno a più miti consigli, si rimpiangerà di avergli fatto saltare l'intera preparazione estiva agli ordini di mister Dionigi.

La sensazione è che il rush finale del calciomercato possa riservare qualche sorpresa. Chissà se positiva o negativa. Risulta, ad esempio, un sondaggio per Gennaro Delvecchio, robusto ed esperto centrocampista del Lecce. Significa forse che qualcosa sta covando per Barillà e Rizzo? Possibile, almeno per uno dei due. I pugliesi hanno chiesto Antonio Marino nonché Marco Armellino, negando però la disponibilità a cedere i fantasisti mancini Falco e Chiricò. Se ne riparlerà oggi. Il tempo stringe.