Calcio
 

Taibi a Reggina TV: "L'allenatore non è un problema, contro l'Alessandria dobbiamo mostrare voglia"

taibimaxChi vince, festeggia. Chi perde, spiega. Massimo Taibi è intervenuto ai microfoni di Reggina TV per infondere tranquillità in vista del match di domenica contro l'Alessandria, dopo le quattro sconfitte consecutive che hanno relegato gli amaranto a metà classifica.

"Siamo entrati in un vortice, dobbiamo uscirne al più presto. Mi è capitato da giocatore di fare 8 sconfitte di fila, poi basta una scintilla e a momenti ci salviamo. Calo atletico o mentale? L'uno incide sull'altro. A Benevento non puoi avere un calo fisico dal primo minuto. Quando le cose vanno bene, vai a mille all'ora. Quando ci sono dei problemi, tutto diventa più difficile".

Il ds della Reggina si è espresso sull'umore dello spogliatoio e sul mister Aglietti: "Posso dire con certezza che nello spogliatoio non c'è nessun caso. E se ci fosse stato, lo avrei attaccato al muro. Devono tirare fuori gli attributi. Aglietti? Non puoi mettere in discussione che ha sempre ottenuto ottimi risultati in categoria. Il mister deve trovare il bandolo della matassa, ma in campo ci vanno i giocatori. Non vedo un problema allenatore. È la squadra a dover essere più concreta, domenica bisogna far vedere che c'è voglia".

Poi in prospettiva: "A gennaio dovremo prendere giocatori di gamba, pur avendo già Adjapong, Ricci e Rivas con questa caratteristica. Il rinnovo di Stavropoulos credo non sia un problema. In questo momento, più che al mercato penso a compattare questa squadra".

Infine su Jeremy Menez: "In settimana parlerò col ragazzo, devo capire se ha voglia di mettersi in discussione. È un anno e mezzo che lo aspetto, è ora che mi venga incontro – ha ammesso Taibi - Ho discusso spesso per lui con gli allenatori, non vorrei un giorno dover chiedere scusa".