Calcio
 

Rivas, un gol da playoff. Reggina-Reggiana 2-1, è nono posto a quattro gare dal termine

regginareggianadi Paolo Ficara - L'uomo dei gol pesanti. Dopo aver deciso la partita-svolta della stagione contro il Monza, Rigoberto Rivas ci mette la firma anche nel successo che conferisce un senso diverso al finale di stagione della Reggina. In una partita tutt'altro che piacevole, gli amaranto piegano 2-1 una coriacea Reggiana. Il vantaggio segnato da Montalto al 4' sembrava mettere in discesa il match, ma prima dell'intervallo giunge il pareggio di Kargbo. All'87' l'honduregno piazza la zampata vincente, che vale il sorpasso in classifica sul Brescia.

LE SCELTE – Rinunce forzate in difesa per Baroni. Stavropoulos non è al meglio e va in panchina, out Dalle Mura mentre Lakicevic è squalificato. Titolari Delprato, Loiacono e Cionek, mentre Folorunsho scalza Bellomo nella batteria di mezzepunte. Edera va a sinistra, Situm cambia corsia. Alvini presenta un abbottonato 5-3-2 puntando tutto sulla velocità di Kargbo in avanti.

POCA REGGINA – Al 4' minuto gli amaranto sferrano il primo pugno, e la gara sembra mettersi in discesa proprio come domenica scorsa contro il Vicenza. Al 4' Montalto incorna in rete un corner di Edera da destra, ma poi la Reggina si affloscia e non affonda il colpo in cerca del raddoppio. Gli ospiti sono poca cosa, ma aumentano la propria fiducia dopo un'inzuccata di Ajeti finita di poco alta. Nel recupero della prima frazione, Laribi dal limite rinuncia al tiro preferendo l'imbucata per Kargbo: da posizione nagolata ma ravvicinata, il sinistro si infila nell'angolino basso con Delprato in ritardo. Il miglior momento per segnare un gol, il peggior momento per subirlo.

CINQUE CAMBI IN DUE FINESTRE - Nella ripresa Baroni si accorge che i passaggi all'indietro triplicano quelli in avanti, e cerca di togliere paura alla squadra prima col contemporaneo ingresso di Denis e Rivas, poi con un triplice cambio ridisegna definitivamente la spina dorsale della squadra. Prima di questa mossa, un Loiacono ormai in campo con una gamba sventa una ripartenza quattro contro due della Reggiana. All'87' arriva la sponda aerea vincente di Liotti, che si fionda all'altezza del secondo palo prolungando per l'inserimento di Rivas: controllo volante e sinistro ad evitare l'intervento di Venturi per il 2-1.

PLAYOFF AD UN PASSO - Al 90' Lunetta da sinistra la mette nel sette sul palo opposto, ma l'assistente Fiore di Barletta solleva la bandierina annullando il 2-2 alla Reggiana. Gli amaranto si portano a casa una vittoria preziosissima, l'ottava nelle quindici gare del girone di ritorno. Reggina adesso nona a quota 47, ha scavalcato il Brescia sconfitto ad Empoli. Mentre scriviamo, si sta disputando Cittadella (ottavo a quota 47) vs Chievo (settimo a 48). Domani l'assemblea della Lega B deciderà come e quando si disputeranno gli ultimi quattro turni di campionato: allo stato attuale, si tornerebbe in campo martedì a Cremona alle ore 19:00.

REGGINA-REGGIANA 2-1

Marcatori: 5' Montalto (RGI), 46' Kargbo (REG), 87' Rivas (RGI)

REGGINA (4-2-3-1): Nicolas; Delprato, Loiacono (76' Stavropoulos), Cionek, Di Chiara; Bianchi (76' Crimi), Crisetig; Situm, Folorunsho (76' Liotti), Edera (56' Rivas); Montalto (56' Denis). A disposizione: Guarna, Plizzari, Chierico, Bellomo, Okwonkwo. Allenatore: Baroni.

REGGIANA (5-3-2): Venturi; Libutti, Ajeti, Rozzio, Yao, Kirwan; Varone (81' Lunetta), Rossi (73' Ardemagni), Muratore (81' Espeche); Laribi (67' Radrezza), Kargbo. A disposizione: Cerofolini, Zampano, Zamparo, Costa, Pezzella, Cambiaghi. Allenatore: Alvini.

Arbitro: Maurizio Mariani di Aprilia

Ammoniti: Montalto, Kargbo