Calcio
 

Brutta Reggina, l’Empoli non perdona. Amaranto spuntati e senza idee

empoli regginadi Pasquale Romano - Crisi amaranto. Dopo il buon avvio di campionato, la Reggina perde la seconda gara di fila (tre punti raccolti nelle ultime cinque partite) e cede nettamente 3a0 in casa dell'Empoli. Contratta e senza idee la formazione di Toscano, dopo un primo tempo con poche emozioni decide l'1-2 ravvicinato dei toscani in apertura di ripresa, prima del 3a0 siglato da Olivieri.

LE SCELTE INIZIALI

Toscano conferma il consueto 3-4-1-2. Menez squalificato, accanto a Denis c'è Rivas con Bellomo sulla trequarti. Del Prato e Di Chiara gli esterni di centrocampo, in mezzo gli intoccabili Crisetig e Bianchi, Empoli di Dionisi con il 4-3-1-2: Stulac e Bajrami i vertici di centrocampo, tandem offensivo composto da Matos e Mancuso.

Guizzo in avvio dei toscani, dopo meno di un minuto il diagonale mancino di Bandinelli si perde a lato. La Reggina si fa vedere nella metà campo avversaria al 10', DI Chiara raccoglie un corner ma spara alto.

Il centrocampo sembra essere il luogo dove si spostano gli equilibri della contesa, il rombo stretto dell'Empoli mette in difficoltà Bianchi e Crisetig, entrambi ammoniti e opachi. L'intesa tra Denis e Rivas non c'è, i due dialogano ma solo a parole, senza riuscire a trovare movimenti sincronici.

La formazione di Dionisi fa la gara ma senza riuscire a pungere, Empoli che in chiusura di primo tempo non approfitta dell'errore di Di Chiara, il contropiede si spegne e gli amaranto tirano un sospiro di sollievo.

UNO-DUE DECISIVO

La mancanza di incisività mostrata dall'Empoli nel primo tempo si palesa improvvisamente in avvio di ripresa, per la Reggina è un doppio cazzotto letale. Toscano aveva provato ad aumentare la densità in mezzo al campo inserendo Folorunsho per Rivas, l'Empoli però al 47' mette la freccia con Mancuso. Cross di Bandinelli dalla sinistra, Guarna non indovina l'uscita e Mancosu ha la meglio sulla disattenta difesa amaranto.

Il vantaggio sposta decisamente l'inerzia della gara, al 59' Matos mette il sigillo sulla vittoria dell'Empoli. Lancio illuminante di Ricci, l'attaccante brasiliano prende il tempo a Loiacono e solo davanti a Guarna non sbaglia.

LA REGGINA NON C'E'

Toscano prova a suonare la sveglia con un triplo cambio (dentro De Rose, Situm e Mastour, fuori Bianchi, Del Prato e Bellomo) che non dà i frutti sperati, l'encefalogramma della Reggina è piatto. Va meglio a Dionisi: il tecnico toscano inserisce l'ex Juve Olivieri, pochi minuti e arriva il definitivo 3a0. L'attaccante classe '99, servito da RIcci, salta secco Loiacono e fredda Guarna.

Cala definitivamente il sipario, una brutta Reggina esce nettamente sconfitta dalla trasferta di Empoli. Se il ko con la Spal era (anche) figlio di episodi avversi, lo stesso non si può dire del meritato ko in terra toscana. Tempo a disposizione per Toscano per sistemare le cose e aggiustare quello che non va, a partire da un attacco spuntato. La Reggina (dopo la sosta) tornerà in campo il 22 novembre, quando al Granillo arriverà il Pisa.