Calcio
 

Reggina, Gallo: "Menez tentennava. Ci abbiamo provato per Hernanes"

gallucaLuca Gallo si racconta. E lo fa ai microfoni di Giianlucadimarzio.it interpellato dal giornalista Claudio Giambene. Diversi i passaggi sulla propria gioventù con i genitori Egidio e Michela. Dei dialoghi col papà falegname, il Presidente riporta il concetto poi applicato alla Reggina: "Quando andavamo nei mercatini dell'usato, capitava spesso di vedere un mobile scassato. Mio padre mi diceva sempre di non guardarlo così com'era, ma di immaginare come sarebbe potuto diventare. È quello che ho fatto con la Reggina un anno e mezzo fa".

Gallo è entrato noi nell'intimo della trattativa che ha portato Jeremy Menez ad indossare la maglia amaranto: "Il giocatore tentennava, come fanno le belle donne quando si fanno desiderare. Un giorno il direttore mi disse che Menez voleva parlarmi, facendomi capire che – più dell'aspetto economico – aveva necessità di sentire il progetto umano. Ho fatto una videochiamata. Eravamo in 4: io, il ds, Jeremy e suo fratello, che è anche suo agente. Gli ho spiegato sogni e intenzioni. Mi sono accorto subito che dall'altra parte c'era una persona perbene che cercava un riscatto sentimentale. Voleva un club in cui trovarsi bene, un posto in cui essere amato".

Tra i tanti interessanti passaggi dell'intervista, ce n'è uno sul calciomercato: "Abbiamo lavorato per prendere Hernanes. Per il momento la situazione si è bloccata, ma il mercato è lungo e chissà".