Calcio
 

Calveri a Reggina Tv: "La Serie A è alla portata dell'attuale presidenza"

calveripizzoA Reggio si sogna la Serie B. A Roma, sponda biancoceleste, si sogna lo scudetto. Quest'ultima fattispecie passa inevitabilmente da una ripresa del torneo di Serie A. Ne ha parlato un grande ex della Reggina come Armando Calveri, segretario generale della Lazio ma già dirigente e giovane calciatore amaranto. Ai microfoni di Reggina Tv si è sbilanciato sulle ipotesi di ripresa: "Siamo vicinissimi alla ripresa degli allenamenti. Per quanto riguarda le competizioni, eventuali positività al covid potrebbero far saltare il campionato. Dobbiamo spendere un pensiero per chi ha sofferto e ha avuto delle perdite".

Sullo schermo scorrono le immagini di un Calveri adolescente con la maglia amaranto addosso al Sant'Agata: "La storia della Reggina è legata al doppio filo alla sviluppo del settore giovanile. Mi emoziono di più a riguardare le immagini del mio passato nel settore giovanile, piuttosto che quelle della Supercoppa vinta a Dubai. Con Giovanni Morabito andavamo assieme a prendere il sole alla capannina. Tutto è nato in quel chilometro. Quando sono arrivato alla Reggina era il 1990, indossavamo le divise con lo sponsor Balocco, riutilizzavamo gli indumenti della prima squadra. Chi ha la Reggina dentro e l'ha vissuta come l'ho vissuta io, rimane l'unica squadra. Mister Quarticelli mi ha fatto apprezzare il sacrificio, ha riversato sul calcio tutte le sue attenzioni".

Non poteva mancare un pensiero sulla Reggina attuale: "Una presidenza come quella di Luca Gallo non fa che esaltare le caratteristiche di un direttore sportivo come Taibi e di un allenatore come Toscano. Spero che di rivedere la Reggina il più presto possibile in un contesto di Serie A, è alla portata della presidenza attuale".