Incontro ASNALI-MITE per la trasformazione della rete distributiva

Nella giornata di oggi AsNALI ha incontrato il Mite per fare il punto sulle difficoltà che sta incontrando il settore della distribuzione carburanti, nell'ottica della transizione verso fonti energetiche non inquinanti.
Alla video conferenza per il Ministero hanno partecipato il Dott. Andrea Felici, Divisione II - Mercati energetici e il Dott. Giancarlo Fiorito, Segreteria Tecnica, mentre per l'Associazione hanno preso parte Rosario Antipasqua, Presidente AsNALI regionale Calabria e Ferruccio Schiavello, Coordinatore Nazionale AsNALI Settore Energia.

Al centro del confronto è stata posta la volontà, emersa da entrambe le parti, di non abbandonare a loro stessi i gestori delle stazioni di rifornimento carburanti che si troveranno costretti a rinnovare impianti e servizi in vista dell'imminente transizione verso fonti energetiche alternative. Questo processo di trasformazione epocale della rete, comporterà l'istallazione di circa 20mila colonnine di ricarica elettrica entro il 2030 che rimpiazzeranno, se non totalmente, in buona parte gli oltre 23mila impianti di tipo tradizionale presenti oggi sul territorio, con conseguente necessità di riqualificare i lavoratori del settore ed in diversi casi, laddove sia per questioni tecnologiche che per motivi di opportunità non sarà attuata conversione, accompagnarli con incentivi al pensionamento.

Sia Antipasqua che Schiavello hanno evidenziato le difficoltà che tale cambiamento implica sia da un punto di vista imprenditoriale, in quanto andrà a modificare radicalmente modalità e tempi di esercizio, sia da un punto di vista logistico strutturale, laddove esistono realtà vincolate dagli spazi a disposizione che ne limitano la possibilità di convertire gli impianti alle nuove fonti energetiche.

Come lucidamente sottolineato dal Dott. Felici, bisognerà tuttavia attendere la pubblicazione in Gazzetta del decreto di recepimento della direttiva Red 2 sulle energie rinnovabili, per consentire una revisione del PNire (Piano Nazionale Infrastrutturale per la Ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica) che a sua volta consentirà ai comuni di elaborare piani strategici per attuare la conversione della rete distributiva.
AsNALI, con la propria esperienza e professionalità, intende contribuire in sede istituzionale alla realizzazione di tali strategie e farà pervenire pertanto una nota alla segreteria tecnica del Mite con i propri spunti e le proprie riflessioni.