L’associazione AMPA ricorda i “ragazzi della baracca di Reggio Calabria”

Nella notte tra il 26 e il 27 settembre del 1970 un gravissimo incidente stradale, sull'autostrada Napoli-Roma, stronca le giovani vite di Gianni Aricò, Annelise Borth, Angelo Casile, Luigi Lo Celso e Franco Scordo, i "ragazzi della baracca" di Reggio Calabria, in viaggio verso Roma con i documenti che avrebbero fatto luce sugli avvenimenti reggini del 1970.

45 anni dopo, nel 2015, l'ANPI di Reggio Calabria – si legge in un breve comunicato stampa - racconta la storia dei 5 giovani anarchici, tre dei quali di Reggio Calabria, agli studenti delle quinte classi di tre istituti scolastici della città di Reggio Calabria (Liceo Artistico e Licei Scientifici).

Oggi, 27 settembre 2021, l'associazione venticinqueaprile AMPA (Associazione Meridionale di Partigiani e Antifascisti), nata a Reggio Calabria il 14 luglio del 2021, assume l'impegno di continuare a raccontarla agli studenti delle scuole che decideranno di aderire al programma di iniziative dell'AMPA per l'anno scolastico 2021/2022.

Creato Martedì, 28 Settembre 2021 12:01