Salvatore Cirillo (Coraggio Italia): “La Calabria deve puntare sullo sviluppo sostenibile”

"La Calabria è una terra dalle mille risorse, caratterizzata da veri e propri ecosistemi marini situati a pochi chilometri di distanza dalla montagna. La nostra regione vanta ben tre parchi nazionali, un parco regionale, tre riserve naturali, cinque parchi marini regionali e un'area marina protetta su una superficie di oltre 15.000 chilometri quadrati. Le nostre coste e i nostri mari sono vere e proprie oasi, nelle quali diverse specie animali, come le tartarughe caretta caretta, gli ippocampi, il fratino possono vivere, riprodursi e nidificare. Nelle nostre montagne troviamo alberi di grande bellezza e pregio, come le faggete dell'Aspromonte, purtroppo duramente colpite dagli ultimi incendi estivi, il Platano di Curinga o il Pino Loricato all'interno del Parco Nazionale del Pollino. È una realtà unica, eppure non ancora sufficientemente valorizzata e protetta." Queste le parole di Salvatore Cirillo, candidato alle prossime elezioni per Coraggio Italia, il partito fondato dal Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e dal Govertantore della Liguria, Giovanni Toti.

"La nostra regione – prosegue l'esponente di Coraggio Italia - deve riscoprire la bellezza e l'importanza del proprio territorio, ma soprattutto dobbiamo essere in grado di sfruttare l'opportunità che ci viene data dall'Unione Europea con il Recovery Fund per invertire la rotta e investire sullo sviluppo sostenibile, per valorizzare e proteggere il nostro patrimonio ambientale, ma anche creare nuove prospettive economiche a impatto ambientale zero. Credo sia fondamentale aprire le porte a nuove forme di turismo sostenibile, affinché si possano creare nuove realtà eco-friendly, che sfruttino le energie rinnovabili e che non alterino l'ecosistema, ma anzi lo difendano da ogni forma di aggressione ingiustificata. Dobbiamo sviluppare una nuova idea di turismo che sia rispettosa dell'ambiente, che tuteli le bellezze naturali del nostro territorio, che punti sul biologico e sulla mobilità sostenibile."

"Sono certo – conclude Cirillo - che questa mia proposta possa trovare ampio sostegno sia tra i tanti giovani che vogliono investire sulle potenzialità del territorio, sia tra i tanti imprenditori che già operano nel settore e che hanno interesse a preservare il patrimonio naturalistico della nostra regione. L'Europa ci chiede da tempo di attuare nuove politiche green per una maggiore sostenibilità ambientale e adesso ci sta dando l'opportunità di farlo. Spetta a noi decidere in che modo e in che misura, in ogni caso è un'occasione che la nostra regione non può permettersi di perdere."