Da Dario Brunori a Salvatore Borsellino: oltre 300 adesioni all'appello a sostegno di Luigi de Magistris "Per una Calabria partigiana"

demagitris videoDopo l'antropologo Vito Teti, l'attore Marcello Fonte, il cantautore Dario Brunori e Salvatore De Siena, avvocato e frontman della storica band "Il parto delle nuvole pesanti", numerose adesioni sono arrivate all'appello promosso per sostenere il progetto civico e la candidatura di Luigi de Magistris al governo della Regione Calabria.

Tra i nuovi sostenitori si schierano, infatti, anche Salvatore Borsellino, fratello di Paolo, Franco Arminio, poeta e paesologo, i costituzionalisti Claudio De Fiores ed Enzo Di Salvatore. Le giornaliste Maria Pia Tucci e Francesca Viscone, lo scrittore Maurizio De Giovanni. E ancora altri musicisti e artisti come Otello Profazio, Eugenio Bennato, Enzo Avitabile e Pietra Montecorvino.

Di seguito il testo dell'appello, con tutte le firme raccolte finora

"Per una Calabria partigiana, con Luigi de Magistris presidente"

"È l'ora della discontinuità! Sono state 21 le persone tra intellettuali e artisti che lo hanno detto con assoluta chiarezza qualche giorno fa, riconoscendo nel progetto che vede candidato a Presidente Luigi de Magistris le caratteristiche che porteranno la Calabria a essere "una regione con una maggiore giustizia sociale, più sostenibile, con amministratori pubblici adeguati alla sfida del nuovo mondo emergente".

Tra le voci autorevoli che hanno promosso questa riflessione-appello ci sono state quella dell'antropologo Vito Teti, dell'economista Domenico Cersosimo, dei cantautori Brunori e Salvatore De Siena, leader de Il Parto delle Nuvole Pesanti, la sociologa Giovanna Vingelli, la giornalista Francesca Viscone. Solo per citare qualcuno dei firmatari che hanno delineato il volto di una nuova Calabria, che sappia "partire dal linguaggio dei bisogni che danno dignità umana".
Nel frattempo Luigi de Magistris ha continuato a camminare per ogni provincia della Calabria, ha proseguito nell'ascolto dei territori, si è accompagnato a quelle persone che, con lui, stanno costruendo una solida alternativa di rottura e di governo, ha aggregato ulteriori "soggetti, luoghi, pratiche, esperienze innovative e dinamiche".

Oggi la riflessione-appello dei 21 intellettuali e artisti conosce l'adesione di diverse centinaia di cittadine, un quadro ricco ed eterogeneo per provenienza, professione, età. È sempre più evidente come il progetto politico con Luigi de Magistris presidente stia realizzando quella "insurrezione culturale" capace di cambiare profondamente la Calabria.

Si riconoscono in chi "sta dalla parte degli innovatori, di chi costruisce futuro" anche lo storico del pensiero politico contemporaneo Guido Liguori e lo storico della filosofia Fortunato Maria Cacciatore, i costituzionalisti Walter Nocito, Claudio De Fiores ed Enzo Di Salvatore. L'appello raccoglie l'adesione pure di Salvatore Borsellino, fratello di Paolo, riconoscendo nel percorso di Luigi de Magistris per la Calabria finalmente la possibilità di "prosciugare il retroterra mafioso".

Tra le nuove firme anche le giornaliste Maria Pia Tucci e Maria Rosa Vuono, la giornalista e direttrice di eventi culturali Cristina Marra, l'epidemiologa Sara Gandini, le archeologhe Anna Murmura e Ines Caliò, la storica dell'arte Marisa Cagliostro e l'oste-animatore culturale Marcello Manti.

Aderiscono profondi conoscitori della cultura musicale calabrese come il mastro cantaturi Otello Profazio, il cantautore Eugenio Bennato, l'artista Enzo Avitabile. E ancora, tra gli artisti e intellettuali, il paesologo e poeta Franco Arminio, il poeta e scrittore Franco Dionesalvi, il coreografo Paolo Mangiola, l'attrice e cantante Pietra Montecorvino, l'attrice Rosa De Cicco e l'attore Roberto D'Alessandro, lo scrittore e giornalista Pino Aprile. Aderiscono anche il giornalista e saggista Marco Esposito, lo scrittore Maurizio De Giovanni, il regista e produttore Gaetano Di Vaio, le sociologhe Nadia Gambilongo e Maria Francesca Lucanto.

Questi sono solo alcuni dei nuovi autorevoli firmatari, un numero crescente di persone firma per "Una nuova classe dirigente potenziale che va incoraggiata, sostenuta, che va messa alla prova del governo regionale". Sempre più "È tempo di partigianeria, di scelte radicali". Il cambiamento cresce ogni giorno, passa per ogni strada della Calabria, varca con storie autorevoli i confini regionali, dimostrando -come si ricorda nella riflessione-appello – che "la Calabria non è predestinata alla marginalità permanente", ma anzi deve lavorare per essere 'organicamente integrata con il resto del Sud e del Paese'.

C'è questa Calabria, questa grande spinta innovativa al lavoro con Luigi de Magistris".

I promotori della riflessione appello:
Piero Bevilacqua, storico
Dario Brunori Sas, cantautore
Domenico Cersosimo, economista
Alessandra Cordiano, giurista
Giancarlo Costabile, storico e pedagogista
Salvatore De Siena (leader de Il parto delle nuvole pesanti), cantautore
Marcello Fonte, attore e regista
Franca Garreffa, sociologa
Domenico Gattuso, ingegnere dei trasporti
Maria Teresa Iannelli, archeologa
Kento, rapper
Giuseppe Lavorato, politico
Fulvio Librandi, etnologo
Donatella Loprieno, giurista
Salvatore Orlando, ingegnere dello sviluppo locale e dell'innovazione sociale
Assunta Scorpiniti, docente e scrittrice
Rosa Tavella, politica
Vito Teti, antropologo
Giovanna Vingelli, sociologa
Francesca Viscone, docente e giornalista
Alberto Ziparo, urbanista

Hanno aderito:

1. Domenico Aiello, avvocato
2. Virginio Aiello, pianista, compositore
3. Angela Alampi, docente
4. Giuseppe Albanese, consigliere comunale
5. Simone Alecci, studente
6. Ivan Aliano, studente
7. Teresa Alvaro, bioarchitetto
8. Haret Amar, imprenditore
9. Fausto Amatuzzo, docente, consigliere comunale
10. Giulia Ambrosi, studentessa
11. Maria Ambrosi, docente
12. Giovanna Anghelone, dietologa
13. Pino Aprile, scrittore, politico
14. Anna Arcudi, restauratrice
15. Romina Arena, editor
16. Alberto Argeni, imprenditore
17. Massimo Aristippo, pensionato
18. Aurelia Arito, giornalista
19. Franco Arminio, paesologo
20. Enzo Avitabile, sassofonista, cantautore
21. Immacolata Balabani, giurista
22. Damiano Barbagallo, studente
23. Emiliano Barbagallo, studente
24. Francesco Benedetto, studente
25. Eugenio Bennato, cantautore
26. Fedele Berardelli, impiegato
27. Gilberto Mario Bianco, quadro direttivo
28. Annamaria Bilotta, docente
29. Maria Grazia Bisurgi, artista, pedagogista teatrale
30. Francesco Bonavita, imprenditore
31. Francesco Borgese, docente
32. Salvatore Borsellino, ingegnere
33. Fabio Brandolino, medico
34. Daniela Bruzzese, bancaria
35. Emanuele Butera, chef
36. Fortunato Maria Cacciatore, storico della filosofia
37. Marisa Cagliostro, storica d'arte, già docente universitaria
38. Tiziana Bianca Calabrò, avvocata, scrittrice
39. Ines Caliò, archeologa
40. Antonio Campolo, commerciante
41. Francesco Capalbo, docente
42. Rosaria Cardamone, docente
43. Gaetano Caridi, imprenditore
44. Vincenzo Carilli, studente
45. Flavia Carricato, chimica
46. Barbara Cartella, avvocata
47. Elena Cartella, pensionata
48. Francesco Cartella, pensionato
49. Luigi Cartella, corriere
50. Giuseppe Caruso, architetto
51. Vincenzo Caruso, farmacista
52. Antonino Catanese, ingegnere informatico
53. Enrico Catizzone, ingegnere chimico
54. Giorgio Ceravolo, operaio
55. Federico Cerminara, socio fondatore EOS Arcigay Cosenza
56. Martina Cerra, assistente amministrativo
57. Pasquale Cersosimo, assistente sociale
58. Chantal Certan, docente, già assessore istruz. Valle d'Aosta
59. Orsola Chiodo , commercialista
60. Anna Stella Chirico, pensionata
61. Rosa Chirico, assistente educativa
62. Renata Ciaccio, storica
63. Donata Cimino, docente
64. Anna Paola Colosimo
65. Federica Colosimo, docente
66. Isabella Comberiati, infermiera
67. Alessio Condoluci, lavoratore autonomo
68. Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi
69. Fausto Cordiano, medico, presidente consiglio comunale Cinquefrondi
70. Pasqualina Corvino, medico
71. Renato Corvino, osteopata
72. Gaetano Cotronei, sottufficiale esercito
73. Brigitte Cotroneo, studentessa
74. Massimo Covello, segretario regionale FIOM
75. Alessia Creazzo, docente
76. Antonietta Creazzo, musicista e docente
77. Monica Cribari, docente
78. Carmela Crupi, medico
79. Francesca Cuomo
80. Daniel Cundari, poeta
81. Rocco Curatolo, pensionato
82. Carla Curti, psicologa
83. Chiara Curti, psicologa
84. Gessica D'Agostino, studentessa
85. Roberto D'Alessandro, attore
86. Roberto D'Alessandro, medico chirurgo
87. Desirèe Dangeli, studentessa
88. Rosaria De Cicco, attrice
89. Tiziana De Cicco, docente
90. Claudio De Fiores, costituzionalista
91. Carlo De Gaetano, medico
92. Emilio De Giacomo, medico chirurgo ospedaliero
93. Maurizio De Giovanni, scrittore
94. Franco Della Nera, pensionato
95. Anna Maria De Luca, dirigente scolastica, giornalista
96. Pietro De Luca, dirigente scolastico
97. Mirko De Maria, giornalista
98. Desirèe Denaro, project assistant
99. Angela De Pasquale, avvocata
100. Ernesto De Rasis, ragioniere comunale
101. Danilo De Salazar, ricercatore
102. Maria Letizia Diana, docente
103. Sara Diana, docente
104. Michele Eugenio Di Carlo, storico e scrittore
105. Francesco Di Lieto, avvocato
106. Vitaliana Di Lieto, impiegata
107. Nicola Di Mauro, consigliere comunale
108. Franco Dionesalvi, scrittore, giornalista
109. Enzo Di Salvatore, costituzionalista
110. Gaetano Di Vaio, produttore cinematografico, regista
111. Adelina Donato, casalinga
112. Michele Donato, ispettore assicurativo
113. Giuseppe Donato, neurochirurgo, docente univ.
114. Giovanna Doria, sociologa
115. Marco Esposito, giornalista, scrittore
116. Franco Falbo, consigliere comunale
117. Francesca Falcone, assistente sociale
118. Mario Falcone, docente
119. Anna Maria Fanelli, stati generali donne per la Basilicata
120. Antonio Faraone, impiegato
121. Leopoldo Fascetti, docente, posturologo
122. Salvatore Ferraina, docente
123. Giovanni Ferrari, docente univ.
124. Giovanni Flecca, impiegato
125. Elisabetta Floccari, studentessa
126. Anna Folino, casalinga
127. Giovanna Fontanelli, neonatologa
128. Raffaella Tania Fortunato, docente
129. Anna Fotia, allenatrice cestistica
130. Carmela Fotia, casalinga
131. Franca Francati, docente
132. Rocco Furiglio, vicesindaco Cinquefrondi
133. Fabiana Fuscaldo, manager didattica
134. Giacomo Fuscaldo, avvocato
135. Filippo Fusco, avvocato
136. Francesco Galatà, ingegnere
137. Pasquale Gallifuoco, responsabile ACLI beni culturali
138. Luigia Gallo, biologa
139. Nadia Gambilongo, sociologa
140. Sara Gandini, docente in epidemiologia biostatistica
141. Alice Gangemi, studentessa
142. Laura Gangemi, studentessa
143. Salvatore Gangemi, pensionato
144. Gabriella Gervasi, docente
145. Federica Giglio, vignettista freelance
146. Giuseppe Giudiceandrea, avvocato, già consigliere regionale
147. Marcella Greco, dirigente scolastica
148. Livia Guarniera, impiegata
149. Antonio Guerrieri, sindacalista imprese artigiane
150. Celeste Gullì, studentessa
151. Francesca Ieraci, docente
152. Rita Ieraci, architetta
153. Felice Izzi, docente
154. Roberto Lanatà, avvocato
155. Nunzio Landri, informatico
156. Davide Latella, studente
157. Pasquale Latino, avvocato
158. Filomena Leo, imprenditrice, formatrice
159. Antonio Levato, già sindacalista Fiom CGIL
160. Armando Lia, agronomo
161. Francesco Lia, restauratore
162. Domenico Libri, lavoratore autonomo
163. Teresa Luigia Libri, pensionata
164. Guido Liguori, storico del pensiero politico contemporaneo
165. Jaunty Loiacona, studentessa
166. Flavio Loria, Direttore S.G.A. scuola
167. Maria Francesca Lucanto, sociologa
168. Marilena Luciano, avvocata
169. Roberto Malavenda, bancario
170. Matteo Malerba, pensionato
171. Noemi Malerba, docente
172. Nicola Manfredelli, giornalista
173. Paolo Mangiola, danzatore e coreografo, direttore artistico ZFIN Malta
174. Marcello Manti, oste
175. Alessio Magro, giornalista
176. Antonio Manfrida, avvocato
177. Caterina Marchese, traduttrice
178. Filippo Marcianò, fisioterapista
179. Salvatore Marcianò, studente
180. Olmo Marino, agente assicurativo
181. Cristina Marra, giornalista, organizzatrice di eventi culturali
182. Annarosa Marrapodi, impiegata
183. Lorenzo Pio Martino, docente
184. Mario Maruca, regista
185. Rosamaria Marasca, avvocata
186. Antonella Masucci, docente
187. Guglielmo Mauro, impiegato
188. Nini Mazzei, attore
189. Carmelo Meo, pubblicitario
190. Cinzia Aurelia Messina, docente, poetessa
191. Francesco Migliaccio, attore
192. Rita Maria Militi, docente
193. Virgilio Miriello, ingegnere
194. Francesca Molinaro, medico
195. Pietra Montecorvino, cantante, attrice
196. Francesca Morabito, pensionata
197. Patrizia Maria Morrone, docente
198. Simona Mulè, bancaria
199. Anna Murmura, archeologa
200. Maria Murmura Folino, musicista, scrittrice
201. Angela Napoli, già parlamentare, già vicepresidente Commissione Parlamentare Antimafia

202. Francesco Nicolò, studente
203. Loredana Nigri, scrittrice
204. Carmine Nigro, geologo
205. Vito Nigro, ingegnere elettronico, docente
206. Danilo Nocera, studente
207. Walter Nocito, costituzionalista
208. Carmelo Giuseppe Nucera, già sindaco di Bova, presidente circolo culturale Apodiafazzi

209. Pietro Dario Nunnari, docente
210. Eugenio Occhini
211. Rita Teresa O' Connell, libera professionista nell'editoria
212. Timoteo Liam O' Connell, docente
213. Mario Oliva, artigiano
214. Gloria Oliveti, docente
215. Daniela Palaia, avvocata
216. Fabio Domenico Palumbo, docente, filosofo
217. Patrizia Palumbo, associazione Donne in Rete
218. Maria Papaleo, pensionata
219. Serena Paparo, medico
220. Tiziana Papasergio, avvocata
221. Alessandra Pasqua, architetta
222. Saverio Pazzano, docente, consigliere comunale
223. Pierpalo Pellicori, cardiologo
224. Pino Pellicori, ingegnere
225. Freedom Pentimalli, traduttore editoriale, guida ambientale
226. Luisa Pichilli, docente
227. Amedeo Pingitore, psicologo
228. Gabriella Pingitore, medico
229. Ludovica Pingitore, laureata in giusrisprudenza
230. Vito Pipicelli, ispettore di igiene, tecnico della prevenzione sui luoghi di lavoro
231. Tiziana Pirelli, psicologa
232. Atanasio Pizzi, architetto ricercatore
233. Giacomo Pizzonia, impiegato
234. Domenico Polimeni, pensionato Telecom
235. Fernando Politaki, pensionato
236. Cecilia Poggi, commercialista
237. Giada Porretta, assessora comunale Cinquefrondi
238. Antonello Praticò, avvocato
239. Serena Procopio, studentessa
240. Umberto Procopio, architetto
241. Otello Profazio, mastru cantaturi
242. Roberto Prudente, impiegato
243. Francesco Rao, portavoce Rinascita per Cinquefrondi
244. Francesca Rappoccio, docente
245. Francesco Ratti, operatore della comunicazione
246. Fabio Repici, avvocato
247. Mario Domenico Riso, funzionario P.A.
248. Antonella Rogato, commerciante
249. Domenica Eleonora Rombolà , docente
250. Carla Rotondo,docente
251. Paola Ruggiero, docente
252. Melania Russo, avvocata
253. Leonarda Sabato, docente
254. Stefano Sabato, bancario
255. Elisabetta Salatino, musicologa
256. Giusi Salis, attrice
257. Vincenzo Sansone, maestro elementare
258. Gaetano Santoro, avvocato
259. Alessandra Sardu, avvocato
260. Anna Maria Sardu, pensionata
261. Antonio Sardu, medico
262. Italo Scalese, maestro elementare, scrittore
263. Paolo Scarcello, docente
264. Giuseppe Scardino , commerciante
265. Maria Teresa Scarlato, pensionata
266. Irene Scarnati, docente
267. Maria Pia Scerra, psicologa
268. Paola Schipani, docente
269. Valentino Scordino, docente
270. Emilio Sereno, docente
271. Patrizia Sergio, artista
272. Lucia Servello, pensionata
273. Monica Serra, artigiana
274. Maria Rowena Sgrò, docente
275. Sandro Sottile, cantautore
276. Maria Barbara Spina, pedagogista, organizzatrice cinematografica
277. Ivan Staine, geofisico
278. Salvatore Staine, docente
279. Pino Stella, impiegato
280. Francesca Squillacioti, medico
281. Marcella Surace, psicologa
282. Simone Surace, artigiano
283. Francesco Tallarico, quadro aziendale
284. Alberto Tarsitani, perito agrario
285. Roberto Taverna, assistente sociale
286. Vitaliano Tolomeo, artigiano, pubblicista
287. Chiara Tommasello, antropologa, imprenditrice
288. Stefano Tommasello, lavoratore autonomo
289. Lanfranco Tortora, pensionato
290. Ida Triglia, bibliotecaria
291. Maria Carmela Tripodi, impiegata
292. Tilde Trombino, avvocata
293. Roberto Truglia, docente
294. Maria Pia Tucci, giornalista
295. Sandro Vagnoni, architetto
296. Stefano Vecchione, storico
297. Tiziana Vercillo, ricercatrice
298. Rosanna Viciconte, docente
299. Sergio Vignola, direttore di cancelleria penale
300. Gina Volpintesta, psichiatra, dirigente ASP
301. Maria Rosa Vuono, giornalista