Magorno: "Sanità primo banco di prova per la nuova Giunta Regionale"

"Questa mattina il Sottosegretario alla Sanità, Pierpaolo Sileri, ha risposto alla mia interrogazione sulla situazione dell'ospedale "Giannettasio" della città di Corigliano Rossano con particolare riferimento al rischio di chiusura del reparto di anestesia e rianimazione. Ringrazio il Sottosegretario per la risposta che, però, mi lascia insoddisfatto nel merito. Come ho dichiarato in Commissione, infatti, le criticità della sanità calabrese vanno ben oltre quelle indicate dal rappresentante del Governo nella sua risposta e investono nel suo complesso servizi, strutture e distribuzione del personale. Nell'attesa che il Ministero della salute ponga rimedio a tali criticità, i cittadini calabresi sono costretti ad affrontare una vera e propria emigrazione sanitaria, non avendo sul proprio territorio un'offerta adeguata da parte del servizio sanitario regionale. Da ultimo ho rimarcato l'operato del Commissario ad acta, che a mio giudizio non è riuscito ad affrontare adeguatamente la situazione e mettere in campo gli strumenti necessari per far fronte ai problemi economici e alla spoliazione di servizi. Su questo punto rinnovo l'invito ai miei competitor alla carica di Presidente della Calabria: serve un impegno concreto per andare oltre questa stagione che è stata fallimentare per la Calabria e i calabresi. Il primo banco di prova nel governo della Calabria sarà proprio la riorganizzazione del sistema sanitario regionale".

Così il Senatore IV, Ernesto Magorno.