'Ndrangheta in Valle d’Aosta, processo 'Geenna': pg chiede conferma condanne

La conferma delle cinque condanne pronunciate in primo grado e' stata chiesta oggi dalla Procura Generale di Torino al processo d'appello, chiamato Geenna, sulla presenza della 'Ndrangheta in Valle d'Aosta. L'unica differenza riguarda l'imputato Antonio Raso, per il quale sono stati proposti 13 anni e mezzo di reclusione, con un aumento di sei mesi legato a una ipotesi di voto di scambio. In primo grado erano stati condannati a 11 anni Nicola Prettico e Alessandro Giachino, e a 10 anni Marco Sorbara e Monica Carcea.