"Portiamo le imprese fuori dalla pandemia": una delegazione di Confesercenti Reggio Calabria ricevuta dal prefetto

reggiocalabria-prefettura-nuova-Una delegazione di Confesercenti Reggio Calabria, composta dal presidente Claudio Aloisio e dal direttore Franco Rogolino, è stata ricevuta stamattina dal prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani. Gli esponenti di Confesercenti hanno chiesto l'incontro per presentare l'iniziativa nazionale di Confesercenti, "Portiamo le Imprese fuori dalla Pandemia", una giornata di mobilitazione diffusa per dare voce, attraverso iniziative in tutte le regioni italiane, alle necessità e alle richieste delle attività economiche: sostegni adeguati alle perdite realmente subite e ai costi fissi sostenuti, credito immediato e un piano per permettere alle imprese di riaprire in sicurezza.

Proposte che sono oggetto di una petizione online, che è possibile sottoscrivere su www.confesercenti.it. Il prefetto ha ricevuto Aloisio e Rogolino alle 10:30. L'incontro è durato un'ora nel corso della quale i rappresentanti di Confesercenti hanno chiesto di armonizzare le azioni delle forze dell'ordine impegnate a far rispettare le regole contro il contagio del Covid-19. In particolare, Confesercenti ha chiesto al prefetto che imprenditori e ristoratori siano messi in grado di capire esattamente cosa devono fare per rispettare le regole e che vi sia un'uniformità di interpretazione di quelle stesse regole da parte di chi è deputato ai controlli. A tal proposito il prefetto Mariani ha indetto per venerdì un tavolo tecnico con i rappresentanti delle forze dell'ordine e delle categorie interessate. Confesercenti ha anche paventato al prefetto il rischio che l'economia sia fagocitata dalla 'ndrangheta in un momento in cui c'è un così diffuso bisogno di denaro.