Corbelli (Diritti Civili): "Chiudere scuole in tutto il Paese"

"Il vero pericolo oggi, a causa della contagiosissima variante inglese, che colpisce i più giovani, bambini e ragazzi, è rappresentato dalle scuole. Per questo per salvare studenti, professori, le loro famiglie e l'intero Paese, non basta chiudere le scuole solo nelle zone rosse, vanno chiuse in tutto il Paese! In Calabria, il presidente Spirlì non perda altro tempo e proceda subito con la chiusura di tutti gli istituti di ogni ordine e grado"! E' il nuovo, accorato appello che il leader di Diritti Civili, Franco Corbelli, rivolgerà, in serata, con un nuovo videomessaggio, dalla popolare pagina Fb del suo Movimento. "La situazione purtroppo è drammatica con migliaia e migliaia di contagi e centinaia e centinaia di morti ogni giorno. L'Italia sta per raggiungere quota 100mila decessi! Una catastrofe umanitaria! Non basta la Dad nei soli istituti superiori e nei comuni zona rossa, vanno chiuse tutte le scuole in Italia per scongiurare una strage di contagi tra i bambini, i ragazzi e i docenti nelle aule. Bisogna chiudere tutte le scuole almeno per questo mese di marzo, per fronteggiare la diffusione della variante inglese, oramai di fatto già dominante anche in Italia, e procedere subito con la vaccinazione di massa. Per questo occorre intervenire subito, senza perdere altro tempo. Il dato allarmante e drammatico dell'Emilia Romagna dovrebbe far riflettere e convincere tutti sulla necessità e urgenza della chiusura di tutte le scuole: più 70% di contagi nelle scuole nel mese di febbraio in Emilia Romagna!

Oltre 6000 nuovi positivi tra studenti e professori in questa regione italiana! Così come va sottolineato un altro dato inquietante, ovvero il fatto che ad oggi non esiste purtroppo un vaccino che protegga la fascia d'età 0-16 anni, ovvero proprio quei bambini, ragazzi che mandiamo al massacro, con le scuole aperte! Non bisogna per questo aspettare che prima si contagino bambini e ragazzi per poi intervenire e chiudere le scuole. Non si possono mandare al massacro milioni di studenti e di insegnanti, mettendo a forte rischio loro e le loro famiglie. Per questo è necessario e assolutamente urgente intervenire subito chiudendo tutte le scuole per scongiurare una vera strage di contagi, con conseguenze che potrebbero essere devastanti e letali! Non si possono invitare gli italiani a evitare contatti con persone estranee all'ambito familiare e a raccomandare loro di stare a casa il più possibile e poi lasciare ancora aperte solo le scuole, mentre di fatto si chiude tutto il Paese. Per questo rinnovo, ancora una volta, l'appello alle autorità preposte: chiudete le scuole! Prima che sia troppo tardi"!