Morte Franco Marini, Russo (Cisl Calabria): “Sindacalista e uomo politico appassionato”

«Era il 31 marzo 1989 – ricorda Tonino Russo, Segretario generale di Cisl Calabria – quando Franco Marini, Segretario generale della Cisl, inaugurò a Cosenza la nuova sede del nostro sindacato.

Lungo tutto il suo percorso di sindacalista appassionato, di Ministro del Lavoro, di politico, di uomo delle istituzioni, Marini – che in moltissime occasioni è stato presente in Calabria – non ha mai dimenticato il senso e il valore dell'attenzione alle fasce più deboli della società e di un impegno ancorato alle salde radici popolari del cattolicesimo democratico e ad una formazione che lo ha forgiato come persona dalle idee chiare, determinata nelle scelte e capace di mediazioni di alto profilo.

La sua morte rappresenta per il sindacato, per la società e la politica, per il Paese, una perdita grave. La sua esperienza e la sua testimonianza resteranno, tuttavia – conclude Russo –, un insegnamento sempre vivo ed efficace per la Cisl e per chiunque abbia a cuore la difesa della dignità di ogni cittadino e dei diritti dei lavoratori».

Lo scrive, in una nota, Tonino Russo, segretario generale Cisl Calabria.