Commissario sanità calabrese, tutto da rifare: sfumano Mostarda-Varratta, si cerca profilo alternativo

commissario xLa partita per la nomina del commissario alla sanità calabrese è ancora apertissima. Nel Consiglio dei ministri, conclusosi nella notte, il Governo non ha trovato l'intesa sulla figura che dovrà gestire la sanità regionale, dopo le dimissioni di ben tre commissari nel giro di poche settimane: Saverio Cotticelli, Giuseppe Zuccatelli ed Eugenio Gaudio.

Sembrano sfumare anche i due nomi che in serata, nel confronto dell'esecutivo, si sono "contesi" l'incarico: per una serie di veti incrociati, non sembrano passare il vaglio del Governo né il profilo di Narciso Mostarda, medico che dirige la Asl Roma 6, né quello di Luigi Varratta, già prefetto a Reggio Calabria. Il primo vicino al Pd, il secondo sostenuto dal M5S.

La nomina a questo punto slitta a un nuovo Cdm. Nel frattempo, si starebbero già sondando profili alternativi.