Consiglio regionale, commissione Vigilanza approva relazione sul rendiconto dell’esercizio finanziario 2019

La Commissione speciale di Vigilanza, presieduta dal consigliere Domenico Giannetta, ha approvato all'unanimità la relazione sul Rendiconto dell'esercizio finanziario 2019 e quella sulla gestione del Consiglio Regionale, che è stata illustrata dal dirigente del Settore Bilancio e Ragioneria Maurizio Alessandro Praticò.

L'organismo consiliare ha proseguito i lavori con l'audizione del direttore Gestione Risorse Economiche Finanziarie Giuseppe Corea in merito alla situazione finanziaria ed amministrativo - gestionale dell'ASP di Reggio Calabria. Per l'Asp di Cosenza, sono intervenuti il commissario straordinario Simonetta Cinzia Bettelini ed il dirigente Ufficio Bilancio Nicola Mastrota.

Sottolinea il presidente Giannetta: "Abbiamo aperto una importante pagina sulla sanità calabrese ed è stata l'occasione per riflettere sui diversi punti critici di un sistema che è il frutto di tante gestioni. Situazioni datate nel tempo sulle quali, più che mai, oggi, occorre fare squadra, superando steccati e barriere politiche. Tutto questo nello spirito della Commissione che mi onoro di dirigere, che non è quello 'inquisitorio', ma di analisi e stimolo per potere agire in modo più incisivo e propositivo sui tanti problemi del nostro territorio. La sanità resta una priorità ed alcuni dati, oggetto del confronto odierno, disegnano un quadro sicuramente poco incoraggiante. Significativo, al riguardo, è che una massa debitoria importante accomuni le città di Reggio, con un passivo circa 980 milioni di euro, e di Cosenza, il cui debito si attesta a circa 564 milioni di euro. Pertanto, a questo punto – conclude Giannetta-, verrebbe proprio da dire che se Atene piange, Sparta certamente non ride".