Frode fiscale a Reggio Emilia: arrestato esponente della 'ndrangheta

guardiadifinanza1La Polizia di Stato e la Guardia di Finanza, su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia, stanno eseguendo numerose misure cautelari personali per frode fiscale, bancarotta e riciclaggio nonché sequestri di beni e disponibilità finanziarie per un totale di 24 milioni di euro nei confronti dei presunti membri di un'organizzazione criminale avente base a Reggio Emilia e operante su tutto il territorio nazionale.

L'attività d'indagine, denominata ''Billions'', condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Reggio Emilia, supportata dal servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, e dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza, ha permesso di scoprire un'organizzazione che, con una metamorfosi criminale, ha sostituito i tradizionali reati con un complesso sistema finalizzato alla commissione di reati di natura finanziaria. Tra i destinatari di misura detentiva risulta presente un soggetto di spicco della criminalità calabrese, che è stato uno dei protagonisti della guerra di 'ndrangheta combattuta a Reggio Emilia negli anni '90. È stato anche accertato che alcuni degli indagati risultano beneficiari di reddito/pensione di cittadinanza.