Tavola rotonda su Recovery Fund con Brando Benifei, Castorina (Pd): "Necessario potenziare settore occupazionale"

Già prima dell'emergenza Covid-19, la programmazione europea rappresentava per la Calabria uno spiraglio di prospettiva. Oggi che si aprono gli scenari post pandemia, la programmazione Europea ha un significato ancora più importante per la nostra regione.

A dirlo è il delegato al bilancio e alle politiche comunitarie della città Metropolitana di Reggio Calabria, Antonino Castorina, che ha partecipato insieme al capogruppo al parlamento europeo dei Socialisti Democratici Brando Benifei ad un incontro con le amministrazioni locali che si è svolto al T Hotel di Lamezia Terme.

Il delegato al bilancio e alle politiche comunitarie si è poi soffermato sullo stato dell'arte delle piniziative intraprese dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria. "Grazie al lavoro sinergico portato avanti con i dirigenti Francesco Macheda e Stefano Catalano" - Castorina ha sottolineato - "il ruolo fondamentale del Piano Strategico nella programmazione di medio lungo termine, soprattutto in merito alle progettualità che riguardano l'orientamento allo studio e al lavoro dei giovani, cosi come le attività sociali realizzate con i partenariati, volte a creare una integrazione tra le realtà del territorio per sostenere la corrispondenza tra interventi di istruzione e formazione, necessità espresse dal mondo produttivo specie in quella che sarà la fase di ricostruzione post Covid".

"I nostri giovani scappano per studiare e lavorare altrove" - conclude Castorina - "la nostra, diventa una battaglia sociale per impedire o quantomeno arginare questo fenomeno. I fondi che l'Europa deve destinarci con il Recovery Fund, devono potenziare settore occupazionale, che è l'unico elemento di rilancio del territorio oltre che l'unica alternativa reale nella sfida contro la criminalità organizzata".